La Patente italiana, ambita dagli exstracomunitari

Sono tanti gli exstracomunitari regolari che ambiscono alla patente italiana

da , il

    Autoscuola

    Gli extracomunitari regolari nel nostro Paese, ambiscono sempre di più a conseguire una patente di guida italiana.

    Lo rende noto il Ministero dei Trasporti che in una nota ci informa che sono 1.889.979 le patenti italiane in mano agli stranieri fino al 31 marzo scorso, divisi in 210 mila albanesi, 199.000 marocchini, 194.000 rumeni e 184.500 svizzeri.

    Secondo la nota rivista Quattroruote, gli italiani sono convinti che gli stranieri in Italia hanno una guida meno attenta e rispettosa degli italiani stessi, ma ciò che preoccupa maggiormente, sono le patenti, automaticamente convertite in quelle italiane, ciò anche solo considerando il fatto che le regole del Codice della Strada nei Paesi d’origine sono ben diverse dalle nostre.

    Sempre, secondo Quattroruote, esistono però, una serie di strumenti adottati dagli immigrati per favorire l’accesso ai corsi di scuola guida: innanzitutto affiancando propri istruttori al corpo docente italiano, in modo da tradurre i termini più difficili; in secondo luogo avvalendosi, per lo studio della teoria, di libri di testo nelle lingue d’origine (anche arabo, cinese e albanese).

    C’è attesa, pertanto, per il prossimo mese di ottobre,dove, in 103 uffici provinciali del Dipartimento dei Trasporti terrestri del territorio italiano, la nuova prova teorica per l’esame della patente di guida, sarà sostenibile anche in lingue estere come, l’inglese, il francese, il tedesco, lo spagnolo, l’ arabo, il cinese e il russo.