Motor Show Bologna 2016

La truffa dello specchietto: cosa accade e come difendersi

La truffa dello specchietto: cosa accade e come difendersi
    La truffa dello specchietto: cosa accade e come difendersi

    Tra i diversi modi che i malviventi utilizzano per truffare le brave persone ci sono una serie di escamotage fatti per simulare degli incidenti che, in realtà, non sono mai avvenuti. Una di queste truffe è la cosiddetta truffa dello specchietto.

    La truffa dello specchietto è purtroppo utilizzata da anni, e consiste nel far credere al malcapitato di aver rotto lo specchietto durante il sorpasso. Il malvivente costringe, procedendo a velocità estremamente bassa, il malcapitato al sorpasso, ed è qui che tutto entra in scena. Quando le due auto sono affiancate il truffatore produce un rumore sordo per simulare la rottura dello specchietto al passaggio dell’auto, dopo il quale comincia ad intimare all’auto che l’ha precedentemente superato di fermarsi (colpi di clacson, lampeggio degli abbaglianti…).

    Quando il povero malcapitato si è fermato il truffatore comincia a convincerlo dell’effettiva rottura dello specchietto durante la manovra di sorpasso: in realtà tutto viene simulato, poichè lo specchietto sarebbe stato appositamente rotto in precedenza ed il suono prodotto con un bastone o qualche altro oggetto.

    Da qui comincia la richiesta di risarcimento dal finto danneggiato, che pretende il rimborso in contanti del valore dello specchietto, cercando di bypassare eventuali richieste di compilazione di constatazione amichevole con scuse quali la fretta di raggiungere una destinazione.

    Noi consigliamo di non dare mai del denaro contante a persone in casi simili, ma si spingere sempre per la compilazione del CID o, addirittura meglio, informare le Forze dell’Ordine e farle pervenire sul posto.

    263

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Consigli e GuideMondo autoTruffe auto

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI