Motor Show Bologna 2016

Ladri auto: come rubare una vettura in 10 secondi [VIDEO]

Ladri auto: come rubare una vettura in 10 secondi [VIDEO]
da in Consigli e Guide
Ultimo aggiornamento: Venerdì 20/11/2015 18:44

    I ladri usano un trucco per aprire alcune auto in 10 secondi

    I dati sono sconcertanti, il numero di furti è sempre maggiore, si parla di un’auto rubata ogni cinque minuti, che sia essa in un garage o un parcheggio. I ladri usano un particolare trucco per aprire alcune auto in 10 secondi, basta solo questo piccolo lasso di tempo per appropriarsi di una vettura altrui. In rete circola un video che mostra appunto questa tecnica sconcertante, per la quale dovremmo trovare un metodo per bloccarla. La tecnologia avanza, e sono nati quindi nuovi metodi per compiere dei furti. I ladri stanno andando oltre le classiche tecniche della rottura del finestrino o della serratura delle portiere, del furto delle chiavi nelle borse e nelle case, stanno sfruttando gli avanzamenti tecnologici. Noi vogliamo farvi aprire gli occhi per proteggere meglio il vostro veicolo da un attacco di questo tipo.

    Come rubare un'auto in 10 secondi.

    Se l’auto che avete è una dell’ultima generazione con chiusura centralizzata tramite l’utilizzo di un telecomando, non potete dormire sogni tranquilli perché è stato trovato un metodo per aggirare la vostra protezione. Molti dei ladri hanno con loro un dispositivo denominato Jammer, che è in grado di infastidire il segnale di chiusura centralizzata delle porte. Il Jammer viene utilizzato soprattutto in aree e parcheggi come quelli dei supermercati o centri commerciali. Ai ladri basta appostarsi a pochi metri di distanza e attivarlo, il Jammer disturba il segnale del radiocomando impedendo alle porte di chiudersi per poi entrare tranquillamente e appropriarsi poi del veicolo. Il sistema keyless sblocca automaticamente le porte dell’auto quando entriamo nel raggio d’azione dei sensori. Per beffare quindi questo sistema i ladri hanno messo a punto un trucco diabolico: viene convocato un complice che pedina a distanza il proprietario dell’auto che piano piano si allontana, mentreil ladro resta vicino all’automobile designata per captare il segnale emesso dalla vettura e ritrasmetterlo al secondo uomo. Sfruttando questo stratagemma il dispositivo keyless viene indotto in errore e sblocca le serrature. Il ladro giunti a questo momento al ladro premerà il tasto Start per partire, perché non c’è un blocchetto meccanico d’avviamento. Oltre che in Italia, anche nel resto d’Europa i furti di veicoli sono aumentati negli ultimi tempi. Un altro metodo con cui sono stati portati a termine gli ultimi furti, è l’utilizzo di una chiave universale che si vende online e con un costo di circa 100 euro. Questa chiave è capace ovviamente di aprire le portiere dell’auto. Esiste inoltre un dispositivo che è in grado di riprogrammare e mettere fuori uso il sistema elettronico di antifurto, è un congegno pirata che, connettendosi ad un computer, consente di accedere al software interno dell’auto così poi da controllarla completamente. I ladri in questo modo non solo cancellano i meccanismi che immobilizzano la vettura, ma possono addirittura modificarne il chilometraggio. La tecnologia di protezione dell’auto in radio frequenza è comunque in grado di permettere ancora un alto recupero delle auto rubate, infatti Il 90% dei veicoli sottratti vengono recuperati entro 48 ore.

    573

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI