Lamborghini Aventador cabrio: nel 2013 insieme al concept Aventador GT

Lamborghini Aventador cabrio: nel 2013 insieme al concept Aventador GT

    Lamborghini Aventador roadster, ricostruzione

    La Lamborghini Aventador cabrio diverrà realtà, questo è noto. Il debutto è atteso nei prossimi mesi, forse già al Salone di Los Angeles 2012, mentre sulle strade arriverà tra la primavera e l’estate del 2013. Ma non sarà l’unica grande novità sfornata dalla fabbrica di Sant’Agata Bolognese, visto che la gamma Aventador si arricchirà di un’altra variante, un modello declinato sotto forma di granturismo quattro posti, con ogni probabilità un concept da contrapporre a rivali come la Ferrari FF.
    E’ attesa il prossimo anno al Salone di Ginevra, quella che potrebbe chiamarsi Lamborghini Aventador GT, certamente con stile e soluzioni tecniche assai diverse dalla supercar per come la conosciamo attualmente.

    Lamborghini Aventador cabrio: il tettuccio sarà retrattile
    I test su strada proseguono a ritmo serrato per la variante scoperta della Aventador. A catalizzare l’attenzione è il sistema pensato per il tettuccio rigido, soluzione diversa da quella adottata sulla Gallardo Spyder che impiega una tradizionale capote in tessuto. Il funzionamento del tetto sarà simile a quello visto sulla Ferrari 458 Spider e la McLaren 12C cabrio, con un sistema retrattile che presumibilmente – dalle foto spia e ricostruzioni (nella foto quella di Car Magazine) – andrà a ripiegare sopra al cofano motore.
    Il motore resterà quello della versione coupé, un V12 da 6.5 litri in grado di erogare 700 cavalli, abbinato alla trazione integrale e con un cambio 7 marce.

    Lamborghini Aventador GT: un concept 2+2
    La grande novità Lamborghini, però, riguarda una variante granturismo, con due posti extra per ospitare in maniera dignitosa i passeggeri posteriori.

    Arriverà sotto forma di concept car al Salone di Ginevra 2013 e allo stato attuale questa è l’unica certezza: probabilmente i vertici del gruppo Volkswagen vorranno verificare le reazioni del pubblico alla première elvetica prima di valutarne la produzione.

    Non sarà una Aventador solo più ospitale, visto che smetterà i panni spigolosi ed estremi della supercar per proporre uno stile ingentilito nelle forme. Avrà un passo maggiorato, rispetto ai 2 metri e 70 centimetri attuali e dalla nuova misura si capirà il target: la Ferrari FF, unica vera granturismo con il dna da corsa, arriva a quasi 3 metri. L’unicum della Lamborghini Aventador GT potrebbe essere l’architettura con motore centrale: nessuna granturismo, dalla Panamera alla Ferrari FF, passando per le Aston Martin, propone quattro posti e il motore alle spalle. A meno che, dietro all’operazione Aventador GT non ci sia un’altra protagonista… la Porsche Panamera Sport Turismo recentemente presentata al Salone di Parigi, dalla quale prendere in prestito il telaio e l’impostazione ibrida, con motore termico anteriore ed elettrico sulle ruote posteriori.

    Una bella sfida ma anche tanti rischi connessi alla particolarità del progetto e alla risposta della clientela, se dovesse scegliersi la strada del motore centrale.

    533

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI