Lamborghini: avvistata l’erede della Murcielago

Un recente avvistamento nei pressi dell'Estoril in Portogallo ci offre lo spunto per parlare nuovamente dell'erede della Lamborghini Murcielago

da , il

    Erede Lamborghini Murcielago

    Sul modello destinato a raccogliere l’eredità della Lamborghini Murcielago la casa di Sant’Agata Bolognese sta riuscendo a mantenere un riservo pressoché assoluto. Del nuovo progetto è trapelato davvero ben poco e questo non fa altro che accrescere l’aspettativa e la curiosità sulla nuova supercar italiana. Una delle primissime immagini del muletto della nuova Lamborghini è stato paparazzato nei pressi del circuito dell’ Estoril in Portogallo. La foto che sta girando in rete da poche ore in realtà non permette di apprezzare i dettagli estetici del prossimo “Toro”, ma è un ottima occasione per tornare a parlarne prima del debutto atteso per il 2011.

    Riassumendo tutte le informazioni su quella che in tanti chiamano già Lamborghini Jota, ricordiamo che verrà costruita facendo un massiccio impiego della fibra di carbonio; la troveremo infatti sia nella carrozzeria che in gran parte del nuovo telaio. Questa soluzione garantirà di contenere il peso entro i 1.500 chilogrammi

    Le immancabili portiere ad apertura verticale, saranno uno degli elementi caratterizzanti della futura supercar; l’immagine generale sarà una evoluzione del classico stile Lamborghini, quindi linee nette e a tratti spigolosi che potrebbero essere ispirate alla ricercatissima Reventon.

    Incognita quasi assoluta è il propulsore che verrà installato in posizione centrale posteriore sulla nuova Lamborghini; quasi sicuramente sarà un V12 ma la cilindrata potrà oscillare tra 6.0 e 7.0 litri, la potenza attesa è superiore ai 700 cavalli.

    L’erede della Murcielago potrebbe fare un’apparizione in anteprima ai Saloni di fine 2010.