Lamborghini LP 560-4 E-Gear: non finisce mai di stupire

da , il

    Lamborghini LP 560-4 E-Gear

    La Lamborghini non smette mai di stupire con sempre nuove supercar e, soprattutto, con numeri di vendita strabilianti, se solo si pensi che parliamo di un marchio di nicchia riservato a pochissimi e di vetture particolari che, nonostante i prezzi elevatissimi, riesce a fronteggiare una concorrenza sempre più agguerrita per questo marchio.

    Ma la Casa automobilistica non sembra impensierirsi più di tanto, del resto sono i numeri a confermarcelo; 250 esemplari venduti appena sei anni fa sembrano far parte della storia antica di fronte ai quasi 2.500 pezzi commercializzati lo scorso anno, merito tutto ciò di diversi fattori, ma soprattutto della Gallardo.

    E, così, forte dei numeri che la danno vincitrice, ecco spuntare la versione LP 560-4 E-Gear, una vettura che ha sempre al suo attivo la prorompenza dei suoi cavalli, ben 560 e che, come si specifica in sigla, fa affidamento alla sua trazione integrale.

    Poche le modifiche estetiche; a parte una calandra ove si assiste ad un allargamento della presa d’aria che fanno l’auto ancora più aggressiva, così come, le nuove tonalità di colori di ultima generazione, sono davvero pochi gli elementi estetici di distacco con l’attuale versione. Anche all’interno si vede qualche aggiornamento, grazie anche al ricorso massivo all’Alcantara.

    I veri cambiamenti sono sotto al cofano dove a far bella mostra di sé è lo straripante propulsore di 5,2 litri di cilindrata da 560 cavalli di potenza a 10 cilindri dove si è anche intervenuti sull’elettronica per rendere più aggressivo il motore col risultato che oggi la vettura accelera da 0 a 100 orari in soli 3,7 secondi potendo l’auto raggiungere la pazzesca velocità massima di 325 km/h.

    Modifiche sono state fatte anche al cambio, oggi elettroattuato e-gear, più veloce rispetto al precedente che resta tuttavia in listino per chi lo vorrà, così come si è riusciti a far perdere una ventina di chili alla vettura, che oggi pesa 1410 chilogramni; un vero miracolo, visto che si parlava di primato con la Superleggera che pesa 1.430 chilogrammi così come faville si dice per la trazione integrale adottata dalla vettura in grado di non scollarsi mai dall’asfalto.

    Ricca anche la dotazione di serie dell’auto che, oltre a tutto il resto, comprende anche; fari allo bi-zeno, pelle nei sedili e nei rivestimenti aggiunti all’Alcantara, telecamera posteriore più radar per i parcheggi.

    Per quanto concerne i prezzi, che restano elevatissimi e più alti di una Ferrari con le stesse prestazioni, parrebbero restare in linea con quanto richiesto dal mercato; parliamo di 185.000 euro che con qualche accessorio rasentano i 200.000 euro.