Lancia Delta: auto della Polizia con una nuova livrea e Sistema Mercurio [FOTO]

Arrivano 198 Nuove vetture per la Polizia di Stato, si tratta delle Lancia Delta con una nuova grafica e dotate dell'intelligente sistema Mercurio

da , il

    Ci sono delle importanti novità che riguardano le vetture della Polizia Stradale. Debuttano infatti ben 198 nuove Lancia Delta con una livrea del tutto nuova rispetto a prima e mandano così in “pensione” con onorata carriera le Alfa Romeo 159 e 159 Sportwagon oltre alle Bravo, anche se nello specifico le Nuove Delta che vedete nella galleria fotografica sovrariportata sono destinate in un primo momento ai Reparti Prevenzione Crimine in modo da testare in anteprima il nuovo sistema Mercurio.

    Oltre a questo le novità non terminano qui. Le Nuove Delta infatti presentano sulla carrozzeria una livrea che l’occhio più attento avrà già scovato, ossia modifiche grafiche al logo del 113 e a tutta la livrea laterale.

    Le Nuove Lancia Delta faranno il loro esordio in alcune città italiane quali Milano, Torino, Genova, Padova, Bologna, Reggio Emilia, Firenze, Pescara, Perugia, Napoli, Bari, Lecce, Potenza, Cosenza, Vibo Valentia, Siderno, Palermo, Catania ed Abbasanta e tutte sono dotate dell’intelligente sistema di controllo Mercurio che invia istantaneamente alla sala operativa tutto ciò che viene ripreso dalle telecamere a bordo della vettura ed il tutto accade in tempo reale. Grazie a questo sistema gli agenti possono stendere gli atti e stampare i verbali senza più dover aspettare il tempo di tornare in caserma per procedere. Le prime Delta sono state presentate nel centro di Roma con la presenza del capo della Polizia Alessandro Pansa.

    L’innovativo ed intelligente Sistema Mercurio è stato accuratamente studiato dalla Intellitronika, il quale manager dichiara: “Il sistema è stato sviluppato per soddisfare le esigenze operative dalla Polizia di Stato italiana, rappresenta il prodotto d’eccellenza per il controllo del territorio. È costituito da un tablet con schermo multi touch da 10 pollici e da una telecamera esterna dotata di zoom ottico 36x, utilizzata per la video sorveglianza in mobilità ed il servizio di lettura automatica delle targhe (ANPR). Il tutto è fissato sulla plancia dell’autoveicolo tramite un sistema già sperimentato ed approvato dalla Polizia di Stato italiana. Il tablet può essere agevolmente rimosso dall’alloggiamento ed utilizzato anche all’esterno dell’auto in tutte le funzioni software disponibili: geolocalizzazione, video sorveglianza, lettura targhe, accesso banche dati, allarmi, messaggistica e navigazione satellitare”.