Lancia Thema: sarà basata sulla Chrysler 300

La nuova Lancia Thema sarà basata sulla berlina americana Chrysler 300

da , il

    Lancia Thema render

    La partnership tra gli italiani di Fiat e gli americani di Chrysler continua a dare frutti. In questo caso sarà uno dei brand controllati dalla casa costruttrice italiana, Lancia, a beneficiare di questa collaborazione. La berlina Chrysler 300 sarà infatti utilizzata come base per la produzione della nuova ammiraglia del marchio, la riedizione della Lancia Thema, un nome che non veniva utilizzato dagli anni ’90. La vettura dovrebbe essere presentata nel corso del prossimo Salone di Ginevra insieme alla nuova versione della city car Lancia Ypsilon.

    L’obiettivo di Lancia è quello di triplicare le vendite entro i prossimi quattro anni e intende farlo in tutti i segmenti coperti dalla sua gamma. La nuova Lancia Thema nei piani del brand dovrebbe vendere tra le 10.000 e le 15.000 unità all’anno dal momento del lancio, previsto per metà 2011. Sarà Lancia sul territorio continentale, mentre in Inghilterra e Irlanda sarà commercializzata come Chrysler 300.

    Le differenze tra il modello Made in USA e la versione europea riguardano alcune varianti regolamentari. Ad esempio i paraurti e la griglia del paraurti sono state modificate per ottenere l’omologazione nel vecchio continente. Inoltre, la Lancia Thema avrà a disposizione un potente motore 3.0 V6 turbodiesel costruito in Italia, non presente sulla Chrysler.

    A loro volta «tutte le nuove Chrysler sviluppate dopo l’unione con Lancia – ha dichiarato Olivier Francois, amministratore delegato dei due brand – avranno una superba maneggevolezza in stile europeo. Offriranno una sensazione realistica della strada».