Land Rover Defender: nel 2015 il nuovo modello della fuoristrada britannica! [FOTO]

Al Salone di New York 2013 i vertici di Land Rover hanno rilasciato importanti dichiarazioni sulla prossima generazione del Defender che è attesa per il 2015 e sarà caratterizzata principalmente dal telaio in alluminio

da , il

    Il Defender in vendita nei giorni nostri è in vendita praticamente invariato dal 1990, nel 2007 ha ricevuto un aggiornamento che ah portato un nuovo motore turbodiesel di origine Ford Transit, una nuova plancia e molte altre comodità che hanno aumentato il confort di quella che da sempre è una fuoristrada dura e pura con tutti i pro e i contro che questo porta. Se infatti l’attuale versione del veicolo britannico si rivela scomodo sulla guida su strada, in fuoristrada è davvero inarrestabile e in grado di arrampicarsi ovunque. Le future Land Rover Defender deriveranno dalle concept DC100 e DC100 Sport (quella cabrio che si vede nelle foto della gallery allegata) ed avranno un leggero e molto prestazionale telaio in alluminio. L’eredità da raccogliere sarà pesante ma i progettisti che lavorano al progetto ci credono veramente.

    La concept DC100 era già stata svelata al Salone di Francoforte del 2011 ma è al Salone dell’Auto di New York 2013 che i vertici del Costruttore britannico di fuoristrada hanno rilasciato delle importanti dichiarazioni.

    “Sulle piattaforme in alluminio sulle quali nascerà la prossima generazione del Defender saremo in grado di realizzare una vasta gamma di versioni” – Queste le parole di Gerry McGovern, direttore del design di Land Rover, alla stampa internazionale alla kermesse newyorkese. Vi sarà quindi un ritorno all’origine per il Defender: le prime versioni dell’inarrestabile fuoristrada made in GB tra i loro punti di forza avevano una flessibilità davvero elevata, si adattavano a numerosi usi diversi. Addirittura le primissime versioni, nel dopoguerra, venivano adattate al lavoro nei campi con una presa di forza posteriore. Quest’ultimo uso ovviamente non sarà possibile nella futura generazione del Defender però i progettisti fanno sapere che stanno svolgendo un notevole lavoro per creare un veicolo che sia degno di raccogliere un’eredità così pesante e di portare avanti la tradizione Land Rover.

    “Il futuro Defender che andrà in produzione sarà molto diverso dal DC100 visto negli ultimi due anni. E piacerà anche i più tradizionalisti. Sarà un veicolo incredibilmente distintivo, ma guardandolo verrà spontaneo dire che si tratta del Defender dell’epoca moderna”. Stando agli ultimi dati di mercato il Defender vende solamente 15.000 unità all’anno. – “Sono poche – sottolinea McGovern – ma è comprensibile: si tratta di un modello molto vecchio. La prossima generazione dovrà vendere molto di più, anche per giustificare gli investimenti che stiamo facendo. Vogliamo realizzare un veicolo davvero multiuso, ma soprattutto che si allinei alla fascia premium della quale fanno parti gli altri modelli Range Rover. In questo caso sarebbero i materiali di altissima qualità e durevolezza a fare la vera differenza”.

    La Casa britannica ha lanciato tempo fa un sondaggio su internet con lo scopo di verificare come i concept DC100 e DC100 Sport vengono accolti dai puristi, dagli appassionati ma anche da coloro che non hanno mai posseduto una Land Rover. Sempre Gerry McGovern fa sapere che “Su 250.000 riscontri ottenuti il 90% sono di apprezzamento nei riguardi delle nostre proposte; l’8% è rimasto indifferente e il 2% degli intervistati vorrebbe uccidermi!”. Gli ultimi sono certamente i puristi fino al midollo della filosofia base del Defender: spartano e caratterizzato dall’essenzialità. Per descrivere il veicolo britannico alla perfezione si può citare una massima di Henry Ford - “Tutto ciò che non c’è non si rompe“.