Land Rover Defender: tuning by Kahn [FOTO]

da , il

    Il famoso tuner tedesco Kahn si è cimentato in una rivisitazione estetica del “guerriero” fuoristrada della Casa inglese Land Rover: il Defender appunto. Questi accorgimenti sono stati apportati alla carrozzeria esterna e ad alcuni particolari che riguardano gli interni della vettura.

    Nella gamma odierna Land Rover, il Defender è indubbiamente il modello più spartano, sebbene pure il più datato ma, nonostante tutto, è quello che emoziona sicuramente in maniera considerevole sullo sconnesso. Generalmente è lui lo specialista delle gite fuoriporta volte al divertimento estremo su sterrati, su stradine di roccia, sui letti dei fiumi o, perché no, pure sui sentieri più tortuosi. Non stupiamoci se addirittura l’esercito inglese lo utilizza per operazioni di “sbarco” con tubi di scarico montati in prossimità dei montanti anteriori… e pensare che non sono gli unici a farne uso, gli inglesi dell’esercito.

    Ed ecco che a queste caratteristiche prende piede il tuner Kahn cercando in ogni modo di rifinirlo al meglio raggiungendo obiettivi di comfort di bordo, stile e perché no, pure una benché minima dose di raffinatezza interna. Sarà forse questo un pretesto per giocarsela ancora meglio con le dirette rivali del segmento che ricopre? Così Kahn ha padroneggiato prendendo la matita in mano e rivoluzionando il fuoristrada rendendolo un piccolo salotto chic in grado però di avventurarsi nei percorsi più tortuosi. La sua denominazione è Defender XS 90.

    Per quanto riguarda l’estetica spicca subito all’occhio la nuova calandra anteriore di color nero lucido tanto quanto le classiche protezioni dei fari. Protezioni e fari sono un bel binomio che ben si associa con la livrea di color grigio acciaio che appunto fa spiccare un piacevole contrasto. Passando ai pneumatici vediamo che la Defender XS 90 è equipaggiata di pneumatici da 18 pollici con gommatura griffata BF-Goodrich come lo si capisce dalle grandi scritte sul lato.

    Passiamo ora agli interni: la parte in cui troviamo le modifiche più importanti della vettura. Qui regna in primo luogo una selleria di pelle rigorosamente rossa trapuntata, la stessa che alleste un bracciolo collocato nell’intermezzo dei sedili anteriori e l’intera plancia. Ricorda vagamente l’eleganza proposta nelle Lancia Musa o Thesis con le versioni Poltrona Frau, il concetto è quello tutto sommato. I sedili, per un piacere di guida migliore e per un comfort assicurato, sebbene gli esterni non lo diano a vedere, sono stati rivoluzionati, cambiati radicalmente insomma ed ora sono molto più sportivi, tanto quanto il volante disponibile in tre colorazioni: nero, grigio oppure rosso, con la corona rivestita in Alcantara. Mai si avrebbe pensato che la “fantasia” e la professionalità di un tuner quale Kahn si spingesse a tanto rendendo un’auto di questo genere praticamente dura fuori ma sensazionalmente ispirata al comfort dentro: una particolarità che non passerà certo inosservata per il Defender: un’auto capace di esaltare anche nelle grandi difficoltà.