Land Rover Discovery 4: più potenza da Superchips

Land Rover Discovery 4: più potenza da Superchips

La Land Rover presenta una versione della Discovery potenziata grazie all'intervento della casa inglese Superchips che ha creato una centralina elettronica che incrementa la potenza del motore di oltre il 10%

da in Auto 2010, Fuoristrada e SUV, Land Rover, Land Rover Discovery, Meccanica automobilistica
Ultimo aggiornamento:

    La Land Rover annuncia la riproposta di uno dei suoi suv più belli ed ammirati all’interno del mercato mondiale: il Discovery 4. La quarta edizione del bel fuoristrada inglese è stata migliorata soprattutto al motore, dove è stata aumentata la potenza. A riuscire nell’impresa di donare più brio al propulsore del fuoristrada inglese, c’è riuscita un’azienda sua connazionale: la Superchips.

    Si tratta di una casa che produce componentistica elettronica ed è specializzata nella produzione di centraline elettroniche, appunto, che riescono a tirar fuori dai motori quei cavalli in più che nemmeno i costruttori originari erano in grado di contemplare. In base al lavoro svolto dai tecnici inglesi della Superchips, che si sono concentrati sul lavoro riguardante la Land Rover Discovery 2.7 TD V6, si è potuta incrementare la potenza di un ben 20%, passando così dagli originari 190 CV a ben 219 CV.


    Con questo enorme salto in avanti della curva di potenza del motore, gli ingegneri elettronici della Superchips hanno donato a questo modello di suv di Land Rover, una capacità di sprigionare tanti cavalli quanti ne sono presenti all’interno del più grosso motore 3.0 cc TD V6 da 241 CV, montato sulla sorella maggiore. Il risultato è davvero interessante, visto che il peso complessivo del suv inglese non è proprio indifferente. All’iniezione di così tanti cavalli, all’interno della cilindrata di 2.7 cc della Discovery, va aggiunta in parallelo la bella notizia del conseguente aumento del valore di coppia, che aumenta di oltre il 10%: passa, infatti, da 410 a 469 Nm a 2.570 giri/min. L’altra piacevole notizia è che ci dovrebbe essere, seppure in modo leggero, anche una diminuzione nei consumi: da circa 9,5 km con un litro di gasolio, per il ciclo medio, si passa a 9,8 km/l, secondo un test effettuato proprio dalla Superchips sul banco a rulli.

    352

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2010Fuoristrada e SUVLand RoverLand Rover DiscoveryMeccanica automobilistica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI