L’Aston Martin sbarca anche in Russia

L’Aston Martin sbarca anche in Russia
da in Auto di lusso, Auto nuove
Ultimo aggiornamento:

    Aston Martin in Russia

    Dopo quasi un secolo dalla fondazione dell’Aston Martin, la Casa automobilistica varca il confine e sbarca in Russia.

    Una svolta epocale, quest’ultima, che dimostra come l’ex Unione Sovietica, che per secoli è stata sempre distaccata dal progresso e dal consumismo di tipo occidentale, si apre adesso anche a questi oggetti di culto per noi europei.

    Anche la rete di vendita si avvarrà di appositi showroom dove il lusso farà da padrone, in netta controtendenza con quella che è stata per decenni la cultura sovietica dei grandi magazzini di massa, anonimi, freddi e squallidi.

    I modelli che per primi faranno la loro comparsa nella sterminata Russia saranno la, DB9 Coupè e il DB9 Volante e Avantage a 8 cilindri, quest’ultimo presentato al Salone dell’Auto di Los Angeles recentemente.

    L’allargamento dei punti vendita di Aston Martin, passata nell’ultimo periodo a 125 concessionari, dei cento che deteneva all’inizio di quest’anno, è tutto orientato a promuovere il marchio laddove era più o meno sconosciuto, come è già stato fatto in Sud Africa, adesso in Russia che aggiungerà al logo dell’azienda un segno di riconoscimento attestante la nazionalità sovietica del punto vendita, cui seguirà, a breve, la presentazione dei primi show room in Cina dove l’azienda seguirà una propria politica di grande espansione.

    Per tornare alle vendite di queste auto in Russia, queste cominceranno nei primi mesi del 2007 e saranno contraddistinte da una certa emozione rivelata in occasione della sigla dell’accordo avvenuto con i responsabili sovietici che si sono dimostrati soddisfatti di questa apertura verso il nuovo mercato e soprattutto felici di portare un tocco di classe ai propri nuovi clienti del marchio.

    334

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto di lussoAuto nuove
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI