NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Auto americane più famose: la classifica a stelle e strisce

Auto americane più famose: la classifica a stelle e strisce

Un elenco delle auto americane più famose di tutti i tempi. I modelli più popolari in patria prodotti da Ford, General Motors e Chrysler

da in Auto d'epoca, Classifiche auto
Ultimo aggiornamento:
    Auto americane più famose: la classifica a stelle e strisce

    Quali sono le auto americane più famose di sempre? Non esiste una lista unica, ognuno potrebbe inserire le proprie vetture preferite. Tuttavia ci sono diversi modelli che sono universalmente considerati meritevoli di entrare nella classifica; auto americane d’epoca o moderne; le famose muscle car o le più piccole pony car. Non sono necessariamente le auto americane più costose o più vendute; non sono nemmeno sempre le auto americane sportive o con le pinne. Ma certamente sono state prodotte dalle marche di auto americane, quelle che conosciamo tutti: Ford, Chevrolet, Dodge, Chrysler e gli altri marchi appartenenti alle tre grandi case d’auto americane con sede a Detroit. Ripassiamo allora la classifica delle 10 auto americane più famose di tutti i tempi, almeno secondo noi. Ordine alfabetico.

    auto americane famose

    La Cadillac Eldorado è certamente una delle auto americane più popolari nell’immaginario della popolazione, nonostante fosse un’auto accessibile a pochi. Costruita in dieci generazioni dal 1953 al 2002. Rappresentava l’emblema del lusso a stelle e strisce. L’Eldorado fu il top di gamma del modello più costoso della principale marca statunitense di auto esclusive. Disegnata originariamente dal team di Harley Earl, il celebre capo del design della General Motors, La Eldorado tracciò la strada stilistica dell’intera industra americana per molti anni. Celebri le famose pinne sulla coda nelle versioni di fine anni Cinquanta.

    auto americane più famose

    Questo nome a noi europei potrà anche non dire molto, però la Chevrolet Bel Air è ben viva nella memoria degli americani. Prodotta dal 1950 al 1975 in diverse tipologie di carrozzeria, simboleggiò il benessere americano post bellico. La Bel Air era un’auto dal design innovativo come quello della Cadillac Eldorado, però accessibile a buona parte della popolazione. Oggi sono ricercatissime dai collezionisti americani. Particolarmente famosa fu la versione del 1959 coi fanali a occhi di gatto sormontante da due pinne che sembravano ali (o ali che sembravano pinne). Fu l’auto più venduta dalla General Motors nella decade Cinquanta.


    La risposta di General Motors alla Ford Mustang. E che risposta. La Chevrolet Camaro è la nemesi della pony car dell’ovale blu, la sua rivale storica. Uscì nel 1966 e subito offriva una varietà di motori potenti, naturalmente tutti V8, cilindrate da 3.8 a 6.5 litri. Fu l’inizio di una sfida infinita. Tutti gli appassionati ricordano la lunga scena d’inseguimento tra Camaro e Mustang nel film Bullitt con Steve McQueen. Il duello prosegue ancora oggi. La Camaro è decisamente una delle auto americane più famose.


    La Chevrolet Corvette è la regina assoluta delle auto sportive americane, ne è praticamente il sinonimo. Esordì nel 1953 e viene prodotta ancora oggi. E’ in tutto e per tutto una supercar fuorché nel prezzo, del tutto umano. Infatti se in Italia si trova a partire da circa 82.000 euro, negli USA parte da circa 56.000 dollari. Per questo motivo negli oltre 60 anni di storia vanta un risultato di vendita invidiabile, data la categoria: oltre un milione e mezzo di esemplari al 2016. Quello che per noi significa la Ferrari, per gli americani è la Corvette.

    auto americane più famose

    La Chevrolet Impala nacque come versione di alto prezzo della Bel-Air. La prima versione del 1958 era una coupé lunga come una portaerei.

    Nonostante fosse costosa, diventò presto una delle auto più vendute in America. Nelle sue varie trasformazioni è diventata una berlina di dimensioni più razionali e viene venduta ancora oggi. Gli americani la apprezzano calorosamente, nonostante la moda dei SUV.


    La Dodge Viper è l’arcirivale della Corvette. Concepita dalla Chrysler sul finire degli anni ’80, uscì per la prima volta nel 1992. Americana a più non posso, ha sempre avuto motori mostruosamente grossi, V8 e poi V10 da oltre 8 litri di cilindrata. La versione attuale, chiamata Dodge Viper SRT, monta il classico V10 8.4 aspirato e ha una potenza di 645 cavalli. Un autentico campione delle auto americane sportive.


    Non è un’auto come la intendiamo noi ma un autocarro pick-up. Tuttavia per oltre 30 anni i Ford F-Series, la cui versione più celebre è il Ford F-150, sono stati i veicoli più venduti in assoluto negli Stati Uniti. Perché il pick-up è il veicolo più utile per gli americani che lavorano. L’F-150 poi è andato oltre, diventando uno status symbol. La serie cominciò nel lontano 1948 e continua ancora oggi, un successo dopo l’altro. La vera icona americana.

    auto americane più famose

    La Ford Modello T o più semplicemente Ford T è parte integrante della storia americana del XX secolo. Ha rappresentato una vera e propria rivoluzione industriale, economica e sociale. L’introduzione della catena di montaggio ha permesso alla Ford T di diventare un’auto economica alla portata di tutti o quasi, primi dei quali gli stessi operai Ford. Prodotta dal 1908 al 1927 in oltre 15 milioni di esemplari, è rimasta l’auto più venduta nella storia fino al 1972, quando venne superata dal Maggiolino Volkswagen. Senza la Ford T il mondo sarebbe stato diverso e non è un’esagerazione. Fra le auto americane d’epoca è certamente la più popolare e la più venduta.


    Un’altra icona dell’automobile a stelle e strisce, autenticamente una delle auto americane più popolari di tutti i tempi. La Ford Mustang inaugurò il genere delle cosiddette Pony Cars. Era il 1964. Carrozzeria coupé e cabrio 2+2, motore discretamente potente, prezzo accessibile: fu un successo immediato, oltre un milione di esemplari nel primo anno e mezzo. Il resto è storia, una storia lunghissima, poiché 53 anni dopo la stiamo ancora raccontando.


    Per gli americani la Jeep non è un fuoristrada ma “il” fuoristrada. I SUV sono arrivati dopo e sono derivati dallo stesso progetto originale. La storia è nota: nella seconda guerra mondiale l’esercito USA aveva bisogno di un veicolo leggero per le ricognizioni. L’appalto fu vinto dalla Willys-Overland MB. Il nome Jeep all’inizio indicava solo la pronuncia della sigla GP, cioè General Purpose, veicolo per utilizzo generale. Dopo il conflitto il veicolo venne convertito all’uso civile e prese il nome di Jeep CJ, dove la sigla sta per Civilian Jeep. Quest’automobile è appunto la capostipite di tutti i fuoristrada e, successivamente, dei SUV. La CJ ebbe un successo duraturo, tanto da venire prodotta fino al 1986, quando fu sostituita dalla Jeep Wrangler, che ne conserva spirito e caratteristiche da fuoristrada puro. L’azienda Willys-Overland passò più volte mano, fino a finire nel 1987 alla Chrysler.

    1360

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto d'epocaClassifiche auto
    PIÙ POPOLARI