Motor Show Bologna 2016

Le 10 auto più economiche del 2016, la classifica

Le 10 auto più economiche del 2016, la classifica
da in Auto 2016, Auto nuove, Classifiche auto, Consigli e Guide, Curiosità Auto
Ultimo aggiornamento: Domenica 10/01/2016 12:55

    Con i tempi che corrono è sempre crescente il numero di automobilisti alla ricerca di un’auto economica dal basso costo di gestione e con una buona affidabilità per cercare di risparmiare il più possibile. Tanti credono nell’usato d’occasione ma non sempre si rivela la scelta migliore. Se avete infatti intenzione di tenere l’auto per una decina di anni e di farvi molta strada forse è il caso di puntare su di una vettura nuova. In questo articolo abbiamo raggruppato le 10 auto che riteniamo più economiche: abbiamo valutato il prezzo d’acquisto, i costi di gestione e l’affidabilità. Viene da sé che se un’auto costa poco di manutenzione e consuma poco si può spendere anche qualcosina in più di quello che ci si era prefissati poiché la spesa verrà diluita nel tempo. Andiamo quindi ora a vederle una ad una in questa classifica che raggruppa auto per tutte le esigenze.

    Citroen C4 Cactus

    Cosa ci fa una crossover come la Citroen C4 Cactus nella classifica delle auto più economiche? Anche se potrebbe sembrare fuori luogo, la nuova nata della Casa francese risulta una delle auto più convenienti da acquistare per tanti motivi. Innanzitutto bisogna sottolineare che gli ingegneri Citroen l’hanno progettata pensando fin da subito al contenimento dei pesi. La versione più pesante infatti pesa solamente 1070 kg, risultato niente male per una vettura più lunga di 4 metri e dall’aspetto da suv. Inoltre risulta davvero pratica in città grazie allo sterzo leggero in manovra ed alle protezioni “airbump” che proteggono dagli urti nei parcheggi. A listino motorizzazioni dai consumi ridotti e con bassi prezzi d’acquisto che partono da 14.950 euro per i benzina e 18.250 per i diesel.

    Dacia Logan MCV

    Per coloro che hanno necessità di un mezzo indistruttibile la Dacia Logan MCV potrebbe essere l’auto perfetta. Basso prezzo d’acquisto, bassi costi di manutenzione e motori affidabili visto che sono i supercollaudati Renault. Ha spazio per 5 adulti ed un baule molto capiente e grazie a freni potenti ed all’assetto abbastanza alto da terra non ha paura di niente. A listino motorizzazioni benzina con prezzi che partono da 8.900 euro, a gasolio con prezzi da 10.750 euro e pure a gpl con prezzi da 10.200 euro.

    Fiat Panda Natural Power

    Una delle auto senza ombra di dubbio più convenienti da acquistare attualmente è la Fiat Panda nella variante Natural Power alimentata a metano. La piccola torinese sotto il cofano è spinta da un biclindrico TwinAir Turbo da 0.9 litri di cilindrata e 80 cavalli di potenza che promette un consumo nel ciclo misto di 3.9 kg di gas per 100 chilometri. Alla guida risulta sprintosetta grazie al turbo e con un pieno di gas si riesce a percorrere una distanza di circa 388 chilometri. Il prezzo parte da 14.750 euro.

    Ford Focus Wagon

    Una delle station wagon con il miglior rapporto qualità/prezzo attualmente al mercato è la Ford Focus Wagon che in questa nuova generazione ha uno stile azzeccato e risulta piacevole da guidare in qualsiasi condizione grazie all’ottimo comparto telaio/sospensioni. Le motorizzazioni sono quanto di meglio può offrire il Costruttore dall’Ovale Blu: in particolare vanno menzionati gli EcoBoost a benzina da 1.0 litri e 1.5 litri di cilindrata, il primo nelle potenze di 100 e 125 cavalli ha ricevuto più volte il premio “Engine Of The Year” mentre il secondo è da 150 cavalli di potenza e risulta un buon compromesso tra consumi e prestazioni. Non mancano i motori a gasolio con potenze che vanno da 95 a 185 cavalli e vi è pure un 1.6 a gpl da 120 cavalli di potenza. E c’è anche la cattivissima ST benzina duemila da 250 cavalli. I prezzi partono da 20.000 euro.

    Ford B-Max

    Altra vettura dell’Ovale Blu che risulta economica sia da acquistare che da mantenere è la Ford B-Max. Monovolume dalle dimensioni compatte risulta comoda anche per cinque persone anche se ha il baule non molto capiente. Le porte posteriori scorrevoli facilitano l’ingresso a bordo. Piacevole da guidare su strada grazie a sterzo e cambio ben manovrabili ed alla buona tenuta di strada. Il motore azzeccato se non si fanno tanti chilometri è il 1.0 EcoBoost: con i suoi 100 cavalli di potenza assicura brio quanto basta, il consumo dichiarato è di 20.4 chilometri con un litro. I prezzi partono da 16.750 euro.

    Nissan Leaf

    La media giapponese Nissan Leaf dopo il restyling ha guadagnato in autonomia delle batterie e capacità del baule. Non disdegna una guida vispa grazie anche alle nuove sospensioni più rigide che la rendono più reattiva ai cambi di direzione. La versione base è venduta al prezzo di 23.790 euro ai quali bisogna sommare il canone mensile per il noleggio delle batterie (formula simile a quella offerta da Renault): a seconda del chilometraggio si varia da 79 a 142 euro.

    Opel Zafira Tourer

    Altra auto per la famiglia attenta alle spese è la Opel Zafira Tourer. Con il suo abitacolo davvero pratico è la monovolume d’eccellenza con posto per 5 adulti più 2 persone di medio-bassa statura nella terza fila di sedili. Immenso il baule con i sedili ribaltati: la capacità di carico è quella di un furgone. Le motorizzazioni consigliate sono quelle a doppia alimentazione benzina/gpl oppure benzina/metano: entrambe turbocompresse abbinano prestazioni vivaci a costi di gestione ridotti. Inoltre la ecoM ha il serbatoio della benzina dalla capienza ridotta e paga quindi meno bollo delle altre versioni. Prezzi che partono da 25.350 euro.

    Seat Mii

    Altra auto a metano che secondo noi è conveniente all’acquisto e nel lungo tempo è la Seat Mii Ecofuel. La piccola spagnola è sorella gemella della Volkswagen Up! e nella variante alimentata a gas naturale diminuisce ulteriormente i costi di gestione grazie ad un consumo di 2.9 kg di metano per 100 chilometri. Grazie allo Stop&Start di serie ed alle dimensioni ridotte, il suo terreno preferito è la città dove si muove agilmente nel traffico ed è facile da parcheggiare. Il serbatoio della benzina ridotto a soli 10 litri le fa passare come una “monocarburante” quindi il bollo è ridotto. I prezzi partono da 9.620 euro.

    Toyota Yaris hybrid

    Nella nostra classifica non poteva mancare la Toyota Yaris Hybrid: equipaggiata con il sistema HSD derivato dalla sorella Prius, sotto il cofano anteriore oltre all’unità elettrica ha un motore a benzina quattro cilindri da 1.5 litri di cilindrata. Il sistema sviluppa una potenza massima di 100 cavalli e percorre ben 30.3 chilometri con un litro di benzina. Venduta al prezzo base di 18.650 euro, la Yaris ha ricevuto un aggiornamento a luglio 2014 che ne ha aggiornato le linee e migliorato le finiture interne. Il cambio è un automatico a variazione continua di rapporto, lo stesso che può equipaggiare anche la 1.3 VVT-i.

    Volkswagen Golf

    Ormai la Volkgswagen Golf possiamo definirla “evergreen”. Non passa mai di moda e di generazione in generazione continua a vendere tanto e a “dettare legge” nel segmento di mercato delle berline medie. Questa settima generazione della Golf anche se esteticamente è molto simile alla precedente (ormai è da tradizione VW rinnovarsi cambiando poco alla volta, mettendo a confronto tutte le generazioni i cambiamenti ci sono stati e profondamente pure!) ma si è completamente rinnovata. La qualità dei materiali utilizzati è molto buona e l’affidabilità pure. Il listino comprende motorizzazioni per tutte le esigenze con prezzi che partono da 18.700 euro.

    1300

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI