Motor Show Bologna 2016

Le 10 invenzioni tecnologiche che hanno cambiato l’automobile

Le 10 invenzioni tecnologiche che hanno cambiato l’automobile
da in Auto nuove, Curiosità Auto

    S

    Oggi le automobili sono sempre più ospitali, confortevoli, ricche di tecnologie e sono capaci di farci viaggiare a velocità elevate senza correre grossi pericoli, seduti comodamente su avvolgenti sedili, respirando aria fresca d’estate o calda d’inverno grazie ai condizionatori. Molto spesso le vetture si trasformano in salotti viaggianti, ma non è sempre stato così, questi risultati sono dovuti al coraggio e alle intuizioni di alcune persone che hanno realizzato queste invenzioni, e noi abbiamo scelto le dieci principali invenzioni che hanno cambiato la storia dell’automobile.

    Packard

    Prima di allora non c’era alcun sistema di condizionamento dell’aria, e si affrontavano le soleggiate e calde metropoli con i finestrini aperti, ma nel 1939 grazie alla Packard le cose sono cambiate, con il primo climatizzatore manuale della storia adattato su un’automobile. Per il climatizzatore automatico invece bisognerà aspettare ancora qualche anno (1964) e bisognerà ringraziare la Cadillac.

    OLYMPUS DIGITAL CAMERA

    Prima della sua introduzione le manovre di parcheggio erano durissime, bisognava farsi della braccia davvero muscolose, ma grazie all’invenzione di Chrysler, la prima ad installare il servosterzo (hydroguide) su una delle sue vetture nel 1951, le cose sono davvero cambiate. Fino a non troppi anni fa risultava comunque sia un optional su quasi tutte le auto, mentre adesso è facile trovarlo anche su utilitarie in allestimento base.

    cq5dam.web.650.600

    Questa invenzioni utile durante una pioggia leggera, la dobbiamo all’estro dell’americano Robert William Kearns, mentre il brevetto è vanto del gruppo Ford e risale al 1964, mentre la sua prima applicazione in una vettura dell’Ovale Blu è del 1969.

    Oldsmobile F 85

    I motori turbo sono tornati in auge negli ultimi anni, tanto che sono stati di nuovo utilizzati anche nel mondo della Formula 1. In molti pensano che questo tipo di motori sia di origine europea, mentre in realtà la prima vettura a montare un motore turbo è stata Oldsmobile F-85 del 1962

    Cadillac V8 6 4

    La disattivazione dei cilindri è uno strumento ancora attuale che permette di consumare molto meno, tanto che un motore di nuova generazione come l’Ecoboost della Ford lo ha proposto negli ultimi anni. Ma la prima volta che abbiamo visto questo strumento è stato negli anni ’80 con la Cadillac V8-6-4.

    Controllo Elettronico della trazione

    Il controllo elettronico della trazione, anche chiamato ASR, è un sistema a gestione elettronica, che impedisce il pattinamento delle ruote motrici di un veicolo in fase di accelerazione. La sua invenzione è universalmente attribuita alla Mercedes-Benz, anche se apparve per la prima volta su Buick Riviera nel 1971, che montava il sistema Maxtrack.

    http://www.autogaleria.hu

    La trazione integrale è la ripartizione della coppia motrice di un veicolo a motore su tutte le ruote di cui è dotato, sia che esse siano 4 o 6. Grazie alla trazione integrale si possono affrontare le strade non asfaltate e quelle più insidiose con una maggiore tranquillità. Dal punto di vista storico la trazione integrale è apparsa per la prima volta su una Jeep MB Willis.

    Pontiac Tempest

    Il paraurti è una parte della carrozzeria di un veicolo la cui funzione è quella di prevenire o limitare i danni di una collisione a bassa velocità. Il paraurti anti urto è stato introdotto per la prima volta nel 1968 grazie alla Pontiac.

    Oldsmobile Hydramatic

    Il cambio automatico, oggi spopola più che mai, amato soprattutto per chi vive nelle grandi città e che deve fare i conti sempre con le file al semaforo o coi rallentamenti. Ma l’origine della trasmissione automatico è assai datata, perché il primo cambio automatico lo abbiamo visto su una Oldsmobile Hydramatic nel 1939.

    Cord 810

    Sono stati per decenni i simboli delle auto sportive degli anni ’70 e ’80, e fino ai primi ’90 durante i quali i fari a scomparsa sono stati banditi perché pericolosi per i pedoni. I primi esemplari erano ad attivazione manuale, quindi si doveva scendere e andarli a scoprire, e li abbiamo visti nella Cord 810 del 1936.

    1086

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI