Motor Show Bologna 2016

Le 10 migliori novità auto del Salone di Parigi 2016 [FOTO LIVE]

Le 10 migliori novità auto del Salone di Parigi 2016 [FOTO LIVE]
da in Anteprima auto, Anticipazioni Auto, Auto 2016, Auto 2017, Auto nuove, Salone auto, Salone di Parigi 2016
Ultimo aggiornamento: Venerdì 18/11/2016 16:43

    Il Salone di Parigi è stato tanto atteso in quest’edizione 2016, non solo per le numerose novità svelate ma anche per le polemiche sollevate da alcuni Costruttori che hanno rinunciato a prendervi parte. Le Case automobilistiche presenti ne hanno approfittato per attirare ulteriormente l’attenzione nei loro stand dove davvero molte sono le prime internazionali ed europee da non perdersi. Andiamo quindi a vedere quali sono, secondo noi, le 10 migliori novità auto di questo Salone d’Oltralpe.

    Se c’è una vettura che ha attirato davvero tanta attenzione sin dalle prime informazioni trapelate quando era ancora in fase di prototipo, questa è senza ombra di dubbio l’Alfa Romeo Giulia. La berlina del Biscione infatti ha risvegliato gli appassionati del marchio facendo riemergere quelli che erano i punti di forza di una Casa che sembrava ormai destinata ad accontentarsi delle vendite di Giulietta e MiTo (con una piccola soddisfazione arrivata dalla 4C). Al Salone di Parigi 2016 la tre volumi italiana si è presentata nella versione Veloce caratterizzata dalla trazione integrale permanente Q4 (normalmente ripartisce il 60% della coppia alle ruote posteriori) ed al cambio automatico ZF ad 8 rapporti. I motori disponibili inizialmente sono il 2.0 benzina da 280 cavalli ed il 2.2 turbodiesel da 210 cavalli. Più avanti arriverà la Giulia Veloce AE (Advanced Efficiency) con il 2.2 a gasolio depotenziato a 180 cavalli.

    Cambiando completamente genere, un’altra chicca è data dalla Nuova Citroen C3! Grazie agli Airbump (ereditati dalla sorella Cactus) si distingue nettamente dalla generazione precedente e diventa ancora più “a prova di città“. Il pianale è lo stesso della Peugeot 208, simili anche le dimensioni con un baule ben sfruttabile e da 300 litri di capienza. Nell’abitacolo vince il design modaiolo con la novità della ConnectedCAM, una telecamera posizionata dietro allo specchietto retrovisore interno e collegata ad un ricevitore gps: aiuta a ricostruire le dinamiche degli incidenti ma lo scopo principale è quello di attirare i giovani che la potranno usare per condividere i momenti migliori dei loro viaggi sui social. Alto ovviamente il livello di personalizzazione che consentirà di giocare molto su colori e dotazione.

    In barba alla giunta parigina che non ama le vetture ad alte prestazioni, Honda ha svelato il concept che anticipa la nuova generazione della Civic Type-R. Per ampliare la sua clientela, al Costruttore giapponese hanno pensato di “addolcire” leggermente le linee rendendole meno estreme rispetto a quelle dell’attuale modello. Aumentate invece le grandi prestazioni offerte dal potente 2.0 litri quattro cilindri turbo benzina: indiscrezioni parlano di 340 cavalli di potenza e ben 450 newtonmetro di coppia che garantirebbero un accelerazione da 0 a 100 in 5 secondi.

    Regina dello stand Hyundai a Parigi è la nuova generazione della i30, con le sue linee dinamiche e scolpite si distingue nettamente dalla precedente grazie ad un immagine più sportiva. All’interno spicca il sistema di infotainment con schermo touch da 8 pollici e compatibilità con Apple CarPlay ed Android Auto. Tanti i sistemi di sicurezza ed ausilio alla guida. Sarà anche più divertente da guidare rispetto a prima grazie al telaio più rigido e leggero, realizzato per il 53% in acciaio ad altissima resistenza. Fa il suo debutto anche lo sterzo più diretto del 10%, tarato assieme al comparto assetto nel leggendario Nürburgring. La Hyundai i30 sarà la prima vettura della Casa coreana a montare il nuovo 4 cilindri turbo benzina 1.4 T-GDI da 140 cavalli.

    Spazio anche per una versione speciale della Jeep Renegade, ecco la Desert Hawk. Amatissima dal pubblico europeo, la baby-jeep si presenta con una livrea più fuoristradistica caratterizzata da dotazioni tecniche che le consentono di ottenere prestazioni off-road ai vertici della sua categoria. L’unico motore disponibile è il 2.0 Multijet II da 170 cavalli, abbinato al cambio automatico a 9 rapporti. Di serie il Jeep Active Drive Low con rapporto finale 20:1 ed il Selec-Terrain per adattare le modalità di guida alle condizioni della strada. Esteticamente si distingue per i cerchi in lega da 17 pollici e le colorazioni specifiche Mojave Sand, Anvil, Solid Black ed Alpina White.

    Suv decisamente diversa al Renegade è il prototipo portato dal brand di lusso giapponese. Il Salone di Parigi 2016 è stato scelto come palcoscenico per la presentazione di Lexus UX Concept. Design a dir poco originale, o la si ama o la si odia. E’ destinata a sostituire la poco fortunata CT ed intende farlo con uno stile futuristico plasmato su di una carrozzeria lunga attorno ai 4 metri e 40. Andrà quindi ad inserirsi nel segmento C dei suv, sfruttando il pianale di Toyota C-HR. Gli specchietti retrovisori esterni sono stati sostituiti da telecamere ad alta risoluzione, mentre la fiancata è stata alleggerita con l’eliminazione del montante B.

    Innovazione allo stand della Stella con il Mercedes Benz Generation EQ Concept, prototipo che anticipa futuri modelli a zero emissioni del Costruttore teutonico con le Tesla nel mirino. Fuori si presenta con linee pulite ed accenni futuristici (come l’assenza delle portiere), sotto è un concentrato di tecnologia. Il cuore pulsante è rappresentato da una batteria da 70 kWh che alimenta due motori elettrici dalla potenza complessiva di 402 cavalli e 516 newtonmetro di coppia. Dentro non mancano sistemi all’avanguardia per la guida assistita e pure per quella autonoma. Futuristico il design della plancia caratterizzata dal display 3D da 24 pollici.

    Un altra interessante citycar svelata all’evento francese arriva dal Giappone. Stiamo parlando della Nissan Micra, fortemente rinnovata in questa sua nuova generazione che segna un salto rispetto al passato. La carrozzeria si mostra con un design decisamente più moderno e dinamico, caratterizzato da linee affilate ispirate a quelle del concept Nissan Sway. All’anteriore cattura lo sguardo con i nuovi proiettori a LED, ispirati a quelli della sorella maggiore Qashqai. Decisamente movimentata la fiancata, soprattutto verso la coda con la forma originale del montante C. Sotto il cofano un motore benzina 3 cilindri turbo ed un turbodiesel da 1.5 litri, entrambi da 90 cavalli. Successivamente arriverà la motorizzazione entry-level rappresentata dal 3 cilindri aspirato da 1 litro di cilindrata e 75 cavalli di potenza.

    Presentazione in grande stile per la Opel Ampera-e che ha tutte le carte per spuntare buoni risultati in quanto a volumi di vendite. E’ spinta da un motore elettrico da 204 e 360 newtonmetro di coppia che consente prestazioni di tutto rispetto. Il pacco batterie da 60 kWh inoltre consentirebbe un autonomia di ben 500 km! Il CEO di Opel Karl-Thomas Neumann ha dichiarato che una Ampera-e ha viaggiato da Londra a Parigi con la stessa carica (417 km, ndr). Esteticamente cambia nettamente rispetto al passato, abbandonando la formula di berlina a tre volumi in luogo di una più moderna via di mezzo tra monovolume e crossover.

    Un altra elettrica molto interessante arriva dal Costruttore di Wolfsburg, in veste però di prototipo che anticipa le soluzioni che troveremo nei prossimi 30 modelli a zero emissioni programmati da qui al 2025. La Volkswagen ID Concept si presenta con la forma tipica da due volumi compatta e dimensioni simili a quelle della Golf. Il motore elettrico ha 125 kW di potenza (pari a circa 170 cv) e consente di percorrere da 400 a 600 chilometri con un pieno di corrente. Con questo prototipo il Costruttore teutonico punta tutto sull’innovazione e sul design con la vettura pensata fin da subito per le esigenze dei passeggeri. All’interno un avanzato sistema di infotainment che vedremo sui futuri modelli VW.

    1513

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI