Le 10 migliori novità di EICMA 2014

Le 10 migliori novità di EICMA 2014
da in EICMA 2016, Moto 2017, Moto Nuove
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 22/03/2017 06:59

    Kawasaki Ninja H2R

    Dopo i giorni dedicati alla stampa il Salone del Motociclo di Milano, EICMA 2014, ha aperto i battenti al grande pubblico di appassionati e curiosi, nonchè amanti del belvedere, per dargli “in pasto” tutte le novità esposte sotto i riflettori. Non sono state di certo poche le anteprime interessanti, che hanno visto anche l’abbattimento del limite psicologico dei motori aspirati a favore del turbo (leggasi Kawasaki) oltre che l’introduzione di modelli con elettronica sempre più sofisticata. In questo articolo vogliamo mostrarvi quelle che, secondo noi, sono state le 10 novità di maggior rilievo di tutto il salone, quelle che hanno stuzzicato di più la fantasia e l’immaginazione. Voi siete d’accordo con noi oppure avreste tolto/messo qualche modello in particolare?

    Kawasaki Ninja H2R

    Kawasaki Ninja H2R Forse la novità più attesa di tutto il salone, merito dell’introduzione del turbo su una moto. La supersportiva Kawasaki Ninja H2R è un missile con motore 4 cilindri in linea da 1000 cc che sviluppa una potenza massima di 310 cavalli. Ha telaio a traliccio e sospensioni da gara per riuscire ad addomesticare al meglio una potenza che, a dirla tutta, è difficile vedere anche su un’auto figuriamoci su una moto….

    Yamaha YZF R1

    Yamaha YZF-R1 2015 La giapponese Yamaha non è stata a guardare le dirette concorrenti, ma ha lanciato sul mercato l’edizione 2015 della sua superbike di punta YZF-R1. Di sostanza sono state le modifiche sia al motore, che adesso eroga la potenza massima di 200 cavalli, sia all’estetica, ridisegnata e con fari indipendenti per essere smontati prima di entrare in pista. Aggiunta tanta elettronica e la versione “M” ancora più performante, grazie a sospensioni più pregiate e trasponder integrato con GPS e data logger

    Aprilia Tuono V4 1100

    Aprilia Tuono V4 1100 L’Aprilia Tuono V4 1100 non è altro che una superbike alla quale sono state smontate (in questo caso solo in parte) le carene. Una naked da 175 cavalli e con un’elettronica ai massimi livelli potrebbe dare la paga a molte delle supersportive, non c’è dubbio. L’aumento di cilindrata, d’altronde, è una chiara dichiarazione di intenti da parte di Aprilia…. Aspettiamo il verdetto del mercato per questa “maxi”

    Ducati Panigale 1299

    Ducati Panigale 1299 Alla Ducati hanno pensato di aumentare la cilindrata della superbike Panigale fino a farle toccare quota 1299 (in realtà 1285 cc). In soli 179.5 kg si racchiudono un concentrato di design e performance che hanno pochi rivali: la potenza massima del motore superquadro è di 205 cavalli, mentre il picco di coppia arriva fino a 144.6 Nm. Sostituirà ovviamente la uscente 1199, altrimenti i due modelli potrebbero cannibalizzarsi a vicenda il mercato.

    Triumph Tiger 800 XCX

    Triumph Tiger 800 Alla Triumph hanno deciso di allargare la famiglia della Tiger 800, partendo dalle versioni base XC ed XR dalle quali ha fatto derivare ulteriori quattro allestimenti, due per modello, ognuno con le proprie caratteristiche principali adatte ad un utilizzo a 360°. Che il cliente abbia bisogno di una moto per viaggiare, di una moto per fare off road o di una moto da utilizzare sulle strade cittadine troverà sicuramente un modello adatto allo scopo.

    MV Agusta Turismo Veloce

    MV Agusta Turismo Veloce La casa di Schiranna ha lanciato sul mercato la versione definitiva della Turismo Veloce, una moto vestita come una tourer ma che si trova a proprio agio anche quando il ritmo comincia a diventare incalzante. Sotto la carena pulsa il motore tre cilindri da 800cc già visto su altri modelli, con potenza massima di 110 cavalli ed una coppia più corposa del 15% per garantire anche una fluidità di erogazione migliore. L’elettronica di serie potrà vantare sistemi di sicurezza come il controllo di trazione e l’ABS.

    MV Agusta Stradale

    MV Agusta Stradale Cattiva quanto basta ma anche attrezzata per poter fare qualche viaggio: questa è la MV Agusta Stradale. Il cupolino rialzato e le borse laterali sono una dichiarazione di intenti da parte della casa, per una moto che monta lo stesso motore della Rivale, quindi il tre cilindri da 800 cc, ma addolcito nell’erogazione e con 10 cavalli in meno (quindi ha una potenza massima di 115 cavalli).

    Due nuove moto BMW a Eicma, la S 1000 XR e la F 800 R

    BMW S1000XR BMW S1000XR non ha quasi bisogno di presentazioni, poichè già il nome deriva dalla sportiva S1000RR, dalla quale eredita il motore da 999cc potente di 160 cavalli, ma in lei troviamo qualcosa di nuovo. E’ la connotazione più confortevole a differenziarla dalla sorella sportiva, rispetto alla quale ha una maggiore altezza da terra ed un cupolino più protettivo.

    Honda RC213V S

    Honda RC213V-S Honda RC213V-S è una supersportiva direttamente derivata dalla Honda che corre in MotoGP, alla quale sono stati aggiunti targa, fari e frecce per permetterle di essere omologata e farla girare su strada. La potenza massima sviluppata dal motore è di 238 cavalli, mentre le carene sono in carbonio e lo scarico ha lo stesso disegno di quello delle moto che corrono il mondiale.

    KTM Adventure 1050

    KTM Adventure 1050 Per tutti gli interessati alla gamma Adventure della KTM il marchio austriaco ha presentato la versione 1050, entry level che attacca il mercato con un prezzo competitivo ma con una dotazione meno ricercata. L’estetica non varia molto rispetto alle sorelle maggiori, ma il motore eroga la potenza massima di 95 cavalli che spingono su strada un totale di 212 kg.

    1167

    ARTICOLI CORRELATI