Monovolume più vendute in Italia 2017, la classifica [FOTO]

Fra le monovolume più vendute nel Bel Paese spicca la Fiat 500L, ma non mancano di certo le sorprese. Scopriamo la classifica e le migliori monovolume dal rapporto qualità prezzo. Anche a 7 posti.

da , il

    Monovolume più vendute in Italia 2017, la classifica [FOTO]

    La classifica delle 10 monovolume più vendute in Italia vede al suo interno vetture come la Volkswagen Touran, la Hyundai ix20, la Opel Meriva, la famiglia di Citroen di cui fanno parte C3 e C4 Picasso, ci sono le Ford B-Max e C-Max, due premium come Mercedes-Benz Classe B e BMW Serie 2 Active Tourer e soprattutto c’è la Fiat 500L, la vera regina di questa classifica in termini di vendite. In Italia la vettura del Gruppo FCA è avanti di un abisso rispetto alle concorrenti e nell’ultimo anno ha raggiunto quasi le 55.000 immatricolazioni, numeri da record. Il settore delle monovolume ha risentito senza dubbio dello strapotere dei SUV, ma alcuni modelli hanno fatto eccezioni, quindi andiamo a scoprire le regine tra le monovolume nel Bel Paese. I prezzi oscillano tra i 16.000 e gli oltre 40.000 euro, vediamo quali possono essere le migliori monovolume in vendita in Italia, valutando anche il rapporto qualità-prezzo. Alcune di queste sono in commercio sia a 5 che a 7 posti.

    10. Volkswagen Touran

    Con 4.921 esemplari venduti, Volkswagen Touran è ai margini della graduatoria. Lunga 4 metri e 53 centimetri, ha un bagagliaio da 1980 litri come capienza massima e sette comodi posti. Motori turbo benzina e diesel, compresi tra l’1.2 Tsi da 110 cavalli e il 190 cavalli benzina e gasolio, 1.4 Tsi e 2.0 Tdi. Consumi mediamente molto bassi, con il record dei 3.9 litri/100 km dell’1.6 Tdi 115 cavalli BlueMotion. Prezzi che oscillano tra 24.500 euro (1.2 Tsi) e 38.450 euro (2.0 Tdi con cambio Dsg).

    9. Hyundai ix20

    La Hyundai ix20 è un monovolume compatto che è riuscito a piazzare 6.160 esemplari nell’ultimo periodo. Lunga 4 metri e 12 centimetri, dispone di cinque posti a sedere. Il bagagliaio varia a seconda delle configurazioni: minimo 440 litri standard fino a raggiungere i 1486 di massimale. I motori disponibili sono il 1.4 benzina da 90 cv, il 1.6 sempre benzina da 124 cavalli, le unità a gasolio 1.4 da 90 cavalli e 1.6 da 116 e infine è prevista anche la doppia alimentazione Benzina-GPL 1.4 litri di cilindrata da 90 cv. I consumi sono davvero ridotti, con una media di 3.8 l/100 km con la 1.4 CRDI da 90 cv. I prezzi oscillano tra i 16.600 della 1.4 90 cv a benzina fino ai 21.700 della 1.6 CRDI.

    8. Opel Meriva

    Ottava piazza per la tedesca, con 6.304 vetture immatricolate nell’ultimo periodo. Originali le portiere posteriori con apertura a scorrimento. Dimensioni da prodotto urbano, 4 metri e 30 di lunghezza e 400 litri di bagagliaio, non un record, ma adeguato per la categoria. Motori prevalentemente turbo, benzina, diesel e gpl, con cilindrata di 1.4 o 1.6 CDTi, l’alternativa aspirata da 100 cavalli non è la scelta migliore, resta in gamma per costituire il prezzo d’attacco a 17.750 euro, il top è a 23.100 euro, con l’1.6 CDTi in versione 136 cavalli e allestimento Cosmo (4.4 litri/100 km i consumi nel misto).

    7. Citroen C4 Picasso

    Monovolume compatta, Citroen C4 Picasso ha introdotto uno stile tutto nuovo con l’ultima generazione. Avveniristica e con un taglio “tedesco” in coda, si posiziona in settima posizione, con 7.971 consegne. In 4 metri e 43 centimetri c’è spazio per 537 litri di bagagli, oltre a vantare un pass esagerato, ben 2 metri e 79 centimetri. Dubbi sull’interfaccia touchscreen della multimedialità. Motori molto parchi, la gamma comprende un aspirato 1.6 120 cavalli, un turbo 1.2 litri Pure Tech da 5 litri/100 km nel misto e tre diesel: 1.6 e 2 litri BlueHdi, con potenze di 100, 120 e 150 cavalli. Prezzi tra i 24.700 e 33.850 euro.

    6. Citroën C3 Picasso

    Citroen C3 Picasso prova a resistere nonostante l’anzianità del progetto. Riesce a staccare il podio con 8.084 unità vendute. Gamma di motori interamente rinnovata, ora sono moderni turbo benzina Pure Tech 1.2 da 110 cavalli e 1.6 BlueHdi 110 cavalli, con il più vecchio 90 cavalli a restare come alternativa non troppo convincente, visti i consumi superiori all’1.6 BlueHdi e i prezzi grossomodo allineati.

    Lunga 4 metri e 10 ha uno spazio per i bagagli interessante: 385 litri. Prezzi tra 17.150 euro e 20.450 euro.

    5. Ford B-Max

    Ecco una che fa parte della classifica “monovolume piccole”. Ford fa doppietta nella top ten e la prima monovolume che piazza è la piccola B-Max. Ha convinto 8.408 automobilisti nell’ultimo periodo. Misure da utilitaria, con una lunghezza da 4 metri e 08, in grado di offrire 308 litri di spazio per i bagagli. I motori Ecoboost sono una garanzia, il mille sviluppa 100 o 125 cavalli, più che adeguati al tipo d’auto. Consumi da 4.9 litri/100 km. L’aspirato 1.4 90 cavalli non è recente e i consumi sono molto più elevati: fa il prezzo d’ingresso a 16.750 euro. Anche l’1.6 aspirato da 105 cavalli è datato, meglio optare per i due Ecoboost.

    Il turbodiesel 1.5 eroga 75 o 95 cavalli, in entrambi i casi consumando 4.1 litri/100 km. La versione a gpl monta l’1.4 90 cavalli. Prezzi tra 17.750 e 20.750 euro.

    4. Mercedes Classe B

    Il restyling ha aggiornato alcuni dettagli di stile, i fari posteriori e migliorato le dotazioni di sicurezza e l’infotainment. Mercedes Classe B è il quarto monovolume più venduto in Italia, 9.382 esemplari. Lunga 4 metri e 36 centimetri, ha un bagagliaio da 501 litri e un passo di 2 metri e 70. I motori turbodiesel arrivano in parte da casa Renault, con l’1.5 da 90 e 110 cavalli tradizionalmente poco assetato (4.1 litri/100 km). Il 2.1 litri è invece un “vero” Mercedes e sviluppa 136 o 177 cavalli, conservando sempre richieste di carburante irrisorie, 4.1 litri/100 km in versione B220 CDI Automatic.

    Prezzi compresi tra 23.700 euro e 43.150 euro, con l’elettrica Classe B Electric Drive a 41.680 euro.

    3. Bmw Serie 2 Active Tourer

    La prima monovolume Bmw. La prima Bmw a trazione anteriore e la prima Bmw con motore 3 cilindri. Una sfilza di debutti sulla Serie 2 Active Tourer, in terza posizione con 10.289 consegne negli ultimi dodici mesi. Gioca la partita direttamente con Mercedes Classe B, una manciata di vetture vendute in più nello stesso periodo di riferimento. In 4 metri e 34 centimetri ci sono 468 litri di spazio nel bagagliaio e un passo da 2 metri e 67 centimetri, per un’abitabilità adeguata anche in 5. Motori tutti turbo, dal tre cilindri 1.5 litri benzina al quattro cilindri 2 litri turbodiesel con 190 cavalli. Non manca la trazione integrale. Prezzi importanti, conseguenza del brand: si spazia tra i 27.850 euro e i 46.100 euro.

    2. Ford C-Max

    Ford C-Max si mette in seconda posizione, seppur con numeri 4 volte e passa inferiori alla monovolume preferita dagli automobilisti in Italia. Vende 14.397 auto nell’ultimo, sfruttando l’introduzione di un restyling interessante per connettività, dotazioni e stile. Lunga 4 metri e 38 centimetri in versione 5 porte, la C-Max Plus 7 posti raggiunge i 4 metri e 52 centimetri. Bagagliaio tra 432 e 448 litri di capacità minima (rispettivamente 7 e 5 posti), motori Ecoboost interessanti nel mille 100 e 125 cavalli, mentre l’1.5 turbo assicura 150 cavalli. Non manca un gpl aspirato, ma per risparmiare ci sono i Tdci 1.5, con 95 e 120 cavalli. Al vertice, un grande 2 litri da 150 e 170 cavalli, con una coppia esagerata, 370 e 400 Nm. Consumi sempre bassi, fanno pendere l’asticella verso l’1.5 Tdci 95/120 cavalli. Prezzi tra 20.250 e 31.000 euro.

    1. Fiat 500L

    Non si può nemmeno più dire che abbia fatto il vuoto: la Fiat 500L ha proprio distrutto la concorrenza. Non solo è inattaccabile al vertice della categoria, ma cresce in maniera sostenuta: ben 54.709 immatricolazioni nell’ultimo anno. Si va dal 1.4 da 95 cavalli ai Twin ir 0.9 da 105 (benzina) o 85 (metano) cavalli; il 1.4 T-Jet da 120 cavalli è anche a Gpl. I diesel vanno da 85 a 120 cavalli. Prezzi: da 16.550 a 24.950 euro.