Le 5 nuove monovolume più attese del 2017, la classifica delle migliori

Diverse le novità nel segmento delle monovolume nel corso del 2017, tra le più interessanti sicuramente la Fiat 500L e la Citroen C3 Picasso. Ecco le 5 nuove monovolume più attese del 2017.

da , il

    Le 5 nuove monovolume più attese del 2017, la classifica delle migliori

    Le 5 nuove monovolume più attese del 2017: la classifica delle migliori - Da sempre le famiglie più numerose si spostano con le monovolume, vetture una volta derivate dai “furgoncini” che offrono notevole spazio a bordo sia per gli occupanti che per i bagagli ma che non si facevano di certo apprezzare per il design della carrozzeria. Le cose, però, sono cambiate rispetto a qualche anno fa (per fortuna). Le MPV e le multispazio ora hanno un’abitacolo simile per finiture a quello delle berline (se non addirittura meglio) ed esteticamente hanno una linea filante e dinamica.

    Tra le tante novità in arrivo nel corso del 2017, c’è spazio anche per le monovolume. Tra queste la Citroen C3 Picasso, la Fiat 500L facelift, il restyling della Ford C-Max ed infine l’Opel Ampera E. Andiamo a scoprirle nel dettaglio.

    1. Citroen C3 Picasso

    La futura generazione di Citroen C3 Picasso è ormai prossima al debutto e sarà ben diversa rispetto all’attuale modello in listino e molto fortunato nelle vendite. Sicuramente vedremo una vettura che si avvicina al family-feeling dei nuovi modelli della gamma Citroen e seguirà molto le orme del crossover C4 Cactus. Dal progetto del nuovo monovolume compatto francese, nato da una partnership tra Citroen ed Opel (ora Opel è stata proprio acquistata dal gruppo PSA), è nata anche la Opel Crossland X, che ha rinunciato alle porte con apertura “ad armadio” presenti sulla vecchia Meriva. Sia la nuova C3 Picasso che la Crossland X vengono prodotte nello stabilimento di Figueruelas, a Zaragoza.

    2. Fiat 500L restyling

    La Fiat 500L è al vertice della sua categoria in termini di vendite praticamente da sempre in Europa. La piccola vettura da famiglia del Lingotto è nata nel 2012 e fin da subito è diventata la preferita tra le MPV di segmento B, grazie al suo interessante rapporto qualità-prezzo, ad un abitacolo molto spazioso ed al suo look retrò che strizza l’occhio alla celebre utilitaria Fiat. Detto questo, si avvicina il momento per un bel restyling di metà carriera che, in mancanza di conferme ufficiali, dovrebbe arrivare per metà 2017 (la presentazione il 4 luglio, come da tradizione). Alcuni muletti sono stati sorpresi su di una bisarca: prototipi che in questi mesi sono affaccendati con la fase di test su strada. L’aggiornamento coinvolgerà ovviamente anche la variante Living a sette posti.

    3. Ford C-Max

    La versione aggiornata della monovolume C-Max sta circolando da alcuni mesi ancora come muletto negli Stati Uniti. Il suo restyling dovrebbe arrivare nel corso 2017. Pochi i ritocchi alla carrozzeria, che si concentreranno prevalentemente nella parte frontale. Maggiori le novità all’interno, dove verranno migliorate le finiture dei rivestimenti e farà il suo debutto un nuovo sistema di infotainment. In occasione di questo facelift, potrebbe arrivare anche in Europa la variante ibrida e quella completamente elettrica pura.

    4. Nissan Note

    Svelata al Salone di Los Angeles 2016 col nome di Versa Note, nel corso del 2017 arriverà in Europa come restyling dell’attuale Nissan Note. Esteticamente vi sarà l’aggiornamento delle linee della carrozzeria all’attuale family-feeling della casa nipponica, in particolare nel frontale con la mascherina “V-Motion“. Nuovi i gruppi ottici, rinnovate le tinte ed inediti disegni per i cerchi in lega da 16 pollici. All’interno troviamo ritocchi alla plancia, dove spicca nella consolle centrale il sistema di infotainment completamente rinnovato. Novità assoluta per Note sarà rappresentata dalla variante ibrida E-Power che vedrà un motore termico a benzina tre cilindri da 0.9 litri con funzione esclusiva di generatore: lo schema è quindi di range extender.

    5. Opel Ampera-E

    Presentata in grande stile al Salone di Parigi 2016, la Opel Ampera-e ha tutte le carte in regola per farsi notare nel panorama delle auto ecologiche, pur rimanendo limitati i volumi di vendite. E’ spinta da un motore elettrico da 204 cavalli e 360 Newtonmetri di coppia, che consente prestazioni di tutto rispetto. Il pacco batterie da 60 kWh, inoltre, garantisce un’autonomia di ben 500 km, per darne dimostrazione reale il CEO di Opel Karl-Thomas Neumann ha dichiarato che una Ampera-e ha viaggiato da Londra a Parigi con la stessa carica (417 km). Esteticamente cambia nettamente rispetto al modello che va a sostituire, abbandonando la formula di berlina a 2 volumi e mezzo in luogo di una più moderna via di mezzo tra monovolume e crossover.