Motor Show Bologna 2016

Le auto che consumano di più: la top 10 delle assetate

Le auto che consumano di più: la top 10 delle assetate

    Quali sono le auto che consumano di più? Di solito interessa il contrario, per molte e solide ragioni. Tuttavia, generalmente i modelli che consumano di più sono anche quelli che vanno più forte (con le dovute eccezioni); le vetture più veloci sono nella maggior parte dei casi anche le più prestigiose e costose. Il prestigio e il lusso interessano sempre, anche quando non è possibile permetterseli. Di conseguenza anche una classifica delle dieci auto più assetate può trovare la sua logica, per quanto effimera. La classifica è stata compilata tenendo conto del consumo medio sul percorso misto. I dati sono stati compilati dal ministero dei Trasporti e provengono da quelli dei test effettuati sul ciclo di prova combinato previsto dalle norme europee (detto anche Nedc, New European Driving Cycle). L’aggiornamento dei dati risale al 15 marzo 2014 ed è l’ultimo disponibile. Le variazioni rispetto agli ultimissimi modelli sono poco rilevanti ai fini di questa classifica. Anche perché i modelli più recenti consumano sempre meno dei precedenti. Qualcuno potrebbe domandarsi come mai non compaiono in questa graduatoria le hypercars Ferrari laFerrari e Porsche 918 Spyder. Semplice: consumano meno delle altre, perché sono ibride. La classifica è in ordine inverso di consumo; in altri termini, la prima auto a comparire è quella che consuma meno. A parità di consumo, viene privilegiata la potenza (la più potente è più in basso in classifica). Fuori graduatoria, merita una citazione la Bugatti Veyron, non rientrante nella lista compilata dal ministero. La versione originale da 1001 cavalli consumava 24,1 litri per 100 Km sul misto (in città addiruttura 40,4), cioè 4,1 Km/l. Ma questa era un’auto fuori da qualsiasi schema e pianeta; non avrebbe avuto senso includerla in una classifica di auto “realistiche” (in senso molto relativo).

    Consuma 14,8 litri per 100 Km, cioè percorre 6,8 Km con un litro. La versione precisa è la Spyder LP 560-4. Il motore è un V10 5.2 da 560 cavalli. Accelerazione 0-100 in 3″7, velocità massima 325 Km/h.

    La coupé corsaiola della casa degli anelli, nella versione top di gamma, la FSI quattro, monta un motore V10 5.2 da 550 cavalli, basato su quello della Lamborghini Gallardo. Da 0 a 100 in 3″8, velocità massima 319 Km/h. Benzina necessaria: 14,9 litri per 100 Km (6,7 Km/l).

    Torniamo nella classicità inglese, però in versione sportiva. La Rapide è stata sostituita nel 2013 dalla Rapide S, che consuma leggermente meno. La versione precedente, inserita in questa classifica, monta un V12 5.9 che regala 470 cavalli e 5″3 da 0 a 100, toccando i 303 Km/h in velocità. Servono sempre 14,9 litri di benzina per 100 Km (6,7 Km/l).

    La più classica espressione del lusso in campo automobilistico. In una Rolls la meccanica quasi non conta. Comunque far muovere un salotto da sultano necessita tanta benzina. Mossa da un V12 6.7 BMW che eroga 460 cavalli, la Phantom beve 14,9 litri per 100 Km; percorrenza 6,7 Km/litro.

    Tridente prestigioso e abbastanza assetato. Il V8 4.7 montato sulla MC Stradale (ma anche sulla Sport Coupé) eroga i suoi possenti 460 cavalli, che la spingono a 301 Km/h accelerando da 0 a 100 in 4″7, bruciando 15,5 litri ogni 100 Km (6,5 Km/l).

    Station Wagon di gran lusso e potenza esuberante. Americana purosangue, come ormai non ne fanno più: motore V8 6.2 da 556 cavalli. Pur essendo mastodontica, riesce ad accelerare da 0 a 100 in 4″0. Ma beve, eccome: 15,7 litri per 100 Km (6,4 Km/l).

    Bei tempi che purtroppo non potranno tornare, perché le risorse energetiche del pianeta sono quelle che sono: V12 6.2 da 740 cavalli, 340 Km/h di velocità massima, accelerazione 0-100 in 3″1. Ma ci vuole il benzinaio personale: 16,3 litri per 100 Km (6,1 Km/l).

    Progettata pensando che il petrolio nel Mare del Nord non finisca mai: propulsore V12 5.9 da 517 cavalli, 4″1 per accelerare da 0 a 100, 295 Km/h di velocità massima. Però, nella versione con cambio manuale, consuma leggermente più della Ferrari F12: 16,4 litri per 100 Km (6,1 Km/l), pur avendo una potenza di gran lunga inferiore. Maranello batte Gaydon, senza il minimo dubbio.

    Per consumare tanto non è indispensabile correre. E l’imponente fuoristrada con la stella lo dimostra. La versione in oggetto (codice di produzione 463.274) monta un motore V12 5.9; ma non basta, lo hanno sovralimentato con un biturbo. Risultato: 612 cavalli e anche un discreto tempo di 5″3 nell’accelerazione 0-100, considerando il tipo di veicolo. Ovviamente i rifornimenti sono da panico: 17 litri di benzina per coprire la distanza di 100 Km (5,9 Km/l).

    Diamo a Cesare quel che è di Cesare, anzi Ferruccio. Se non è una Ferrari la macchina più sbevazzona del mondo, allora deve essere per forza una Lamborghini. E una delle più esagerate, tanto che per presentare la versione roadster della Veneno (LP 740-4) chiesero di issarla sul ponte di lancio della portaerei Cavour. Motore e consumi identici per coupé e roadster. Il toro imprigionato sotto il cofano è un V12 6.5 da 740 cavalli. Prestazioni prossime ad una monoposto: 2″9 nell’accelerazione 0-100 e 356 Km/h di velocità massima. Il conto dal benzinaio è salatissimo: 17,2 litri per 100 Km (5,8 Km con un litro). Ma pensate che possa importare qualcosa ai 12 ipermiliardari (3 per la coupé e 9 per la roadster) che hanno sborsato più di 3 milioni di euro per acquistarla?

    995

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI