NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Salone di Ginevra 2017

Tutte le migliori novità auto presentate al Salone di Ginevra 2017. Su AllaGuida tutte le auto esposte alla kermesse, insieme a consigli, date, mappa, indirizzo, come arrivare e prezzo dei biglietti.

Le migliori station wagon al Salone di Ginevra 2017, la classifica [FOTO]

Le migliori station wagon al Salone di Ginevra 2017, la classifica [FOTO]

Anche se il pubblico sembra abbandonarle, le familiari hanno ancora qualcosa da dire. La classifica delle migliori station wagon svelate al Salone di Ginevra 2017.

da in Auto 2017, Auto nuove, Salone auto, Salone di Ginevra 2017, SW Station Wagon
Ultimo aggiornamento: Venerdì 10/03/2017 14:06

    Non ci sono solo SUV, la station wagon ha ancora qualcosa da dire. Il salone di Ginevra 2017 è stato piuttosto avaro di nuovi modelli con questo tipo di carrozzeria. Purtroppo il grande pubblico sembra avere abbandonato le familiari (una volta si chiamavano “giardinette” e facevano benissimo il loro lavoro). Molto dipende da questioni di moda: oggi vanno i SUV e tutti li vogliono, al punto che ormai anche nelle fasce di prezzo più economiche spuntano modelli rialzati o presunti tali. Però chi cerca un’auto che offra realmente tanto spazio, possibilità di carico altamente versatili e ragionevole usabilità, trova ancora oggi nella station la soluzione migliore. Col vantaggio di un’aerodinamica razionale e pesi ragionevoli (leggi minori consumi e migliore tenuta di strada), cosa che un SUV per sua natura non può e non potrà mai offrire. Tuttavia scarseggia l’offerta di modelli di fascia media. Parliamo solo di modelli 2017. Andiamo a vedere la nostra selezione. Le 5 station wagon più interessanti del Salone di Ginevra 2017, secondo noi. Ordine alfabetico.

    Sportività e lusso come la berlina, praticità tipica di una familiare. La BMW Serie 5 Touring completa così il rinnovamento della famiglia. Molto più leggera della serie precedente, ben 100 Kg, a tutto vantaggio di consumi e prestazioni. Il bagagliaio non è infinito per un segmento E ma nemmeno scherza, da 570 a 1.700 litri. Tutta la sofisticata tecnologia di assistenza alla guida della berlina, motori per il momento da 190 a 340 cavalli, trazione posteriore o integrale. Potrebbe arrivare più avanti anche l’ibrida plug-in ma per il momento non si hanno conferme. Design all’altezza della tradizione bavarese.

    Allo stile intrigante della berlina uscita lo scorso settembre, la Hyundai i30 Wagon aggiunge quella versatilità propria della carrozzeria a cui appartiene. Passo invariato ma lunghezza maggiorata di 245 millimetri, significa un bagagliaio enorme, se ci ricordiamo che questo modello appartiene al segmento C. Infatti il volume di carico va da 602 a 1.650 litri. Tutte le connessioni che si vogliono, touchscreen da 8 pollici, navigatore, motori 1.6 diesel da 110 e 136 cavalli e a benzina 1.4 turbo da 140 cavalli, oltre al 1.0 a tre cilindri da 120 cavalli.

    Le migliori station wagon al salone di Ginevra 2017

    La giardinetta da corsa. Una station con un motore da paura, per viaggi veloci (dove si può). La Mercedes AMG E 63 Station Wagon monta il propulsore V8 4.0 biturbo da 571 cavalli o 612 nella versione S. Trazione integrale 4Matic+ con quattro modalità di guida differenti, compresa una che si chiama Race, il cui significato dovrebbe essere abbastanza ovvio. Cambio automatico a doppia frizione e nove rapporti, prestazioni micidiali, accelerazione 0-100 in 3,5 e 3,6 secondi. C’è anche il differenziale autobloccante a controllo elettronico.

    La Opel ha inaugurato a Ginevra l’era PSA presentando la propria ammiraglia, contemporaneamente in versione berlina e station. Naturalmente la Opel Insignia Sport Tourer (come la berlina Grand Sport) nasce da una piattaforma General Motors. Importante riduzione di peso, 200 Kg, si tratta di una dieta ferrea. C’è anche molto spazio in più, grazie al passo allungato e alla lunghezza totale di 4,98 metri. Il bagagliaio arriva ad un volume di 1.640 litri, 100 in più della serie precedente. Se s’include l’optional FlexOrganizer Pack si hanno diversi accessori per sistemare e ancorare il carico in modo sicuro ed efficiente. Il portellone si apre senza mani, passando un piede sotto il paraurti. Il design è decisamente accattivante. Tecnologia in abbondanza, c’è anche l’hot spot wi-fi.

    Tecnicamente sarebbe una shooting brake, ma la Porsche Panamera Sport Turismo è quanto di più vicino ad una station wagon la casa di Zuffenhausen possa mai produrre. D’altra parte possiede tutte le caratteristiche di una vera station: piano di carico basso e piatto, volume del bagagliaio certamente ampio, da 520 a 1.390 litri; i posti posteriori hanno una configurazione 2+1, per un quinto passeggero al centro, non troppo voluminoso. Oppure in optional si possono scegliere i quattro posti tradizionali con i sedili separati anche dietro. Con questa Porsche si può andare in vacanza senza far spedire i bagagli. E poi, appunto, è una Porsche. A cominciare dall’ala posteriore attiva, per variare il carico aerodinamico a seconda della velocità. Cinque motorizzazioni, compresa l’ibrida plug-in.

    800

    ARTICOLI CORRELATI