Le più belle ragazze del Salone di Ginevra 2007

da , il

    Le più belle ragazze del Salone di Ginevra 2007

    Forse non vi sarebbe tanto consenso, ai vari Saloni dell?auto sparsi in tutto il mondo se, a far da cornice ai tanti modelli presentati, non provvedessero bellissime donne che è possibile immortalare ad un passo dall?auto in vetrina.

    E non si creda per questo che il corpo, più o meno scultoreo, della modella di turno abbia un ruolo relegato ad un semplice oggetto di fronte ad un altro oggetto che è, appunto, l?auto. Ci piace più pensare che la ragazza avvenente in posa più o meno maliziosa serva proprio ad animare la vettura presso cui si adagia, proprio perché al di là del gioco di luci, di colori, di sound che si respira intorno ai vari stand di un Salone, senza queste donne, mancherebbe quell?energia pulsante che un sorriso complice di una ragazza, gli stessi micromovimenti del loro corpo dinnanzi ad un obiettivo, riescano ad imprimere con quell?energia vitale che pare permeare l?auto cui si distendono o che toccano o che pare cavalchino le modelle.

    L?han capito bene gli organizzatori dei Saloni, ma molto di più i vertici delle Case automobilistiche che partecipano a questi raduni, al punto che pare non si possa accedere all?interno dei Saloni se, accanto alle auto esposte non esista un numero congruo di giovani modelle, quasi sempre mute ma sempre sorridenti, pronte a farsi catturare dall?obiettivo del fotografo.

    Quest?anno, poi, a Ginevra pare vi sia stata ancor di più la consacrazione del gentil sesso, privilegiando non solo i marchi storici delle varie kermesse automobilistiche, quali Ferrari, Maserati, Lamborghini, Bmw etc., ma a Ginevra, mai si son viste tante modelli accanto ad auto appartenenti a marchi minori, ce n?erano tante accanto alla Kia, all?Italdesign e accanto a delle concept di marche note ma poco conosciute dal grande pubblico, come la Stola, la Spyker.

    Insomma, le donne obietteranno sul motivo per cui accanto alle auto non posano anche modelli uomini, si potrebbe rispondere perché auto è femmina e l?andamento sinuoso di certi modelli, già a prima vista, fa solo pensare ad un corpo femminile per la grazia che lo contraddistingue, ogni altro accostamento, sarebbe una stonatura?. O no?