Motor Show Bologna 2016

Utilitarie più economiche in vendita sul mercato in Italia, la classifica [FOTO]

Utilitarie più economiche in vendita sul mercato in Italia, la classifica [FOTO]
da in Auto Economiche, Auto nuove, Classifiche auto, Mercato Auto, Utilitarie
Ultimo aggiornamento: Giovedì 07/01/2016 11:20

    Quali sono le utilitarie più economiche vendute in Italia? Stiamo parlando di una fascia di vetture, quelle compatte, che comprende la quota più importante del mercato nel nostro Paese: il 42%, secondo le ultime statistiche, pari a 618.645 esemplari. Il segmento B include molti modelli di prezzo medio-basso, per quello è anche il più frequentato. Tuttavia non è automatica l’associazione prezzo-preferenza. La metà delle dieci utilitarie più economiche non rientra nella classifica delle dieci più vendute. Significa che da questo segmento in su il cliente cerca un prodotto che lo soddisfi anche da altri punti di vista: praticità, spazio interno, bagagliaio, oltre ad affidabilità meccanica e bassi costi di esercizio (manutenzione, carburante, assicurazione e bollo). Aggiungiamo un paio di accessori in più e il prezzo fa presto a salire; oppure a scendere, se gli accessori vengono esclusi. Vediamo quindi quali sono le dieci utilitarie più economiche in vendita sul mercato italiano. L’ordine è inverso secondo il prezzo di listino chiavi in mano (Iva e messa su strada incluse, Ipt esclusa), riferito alla versione base di ogni modello.

    La compatta tedesca tricampione del mondo rally riesce anche ad assemblare un pacchetto conveniente nella sua versione d’ingresso. La Volkswagen Polo apre la classifica al decimo posto con un prezzo di 12.650 euro.

    Restiamo in Germania, spostandoci però da Wolfsburg a Rüsselsheim e troviamo questo modello che ha sempre un ottimo rapporto qualità/prezzo. La Opel Corsa è in nona posizione con 12.470 euro.

    Le Skoda di oggi hanno molto di Volkswagen e si vede. Affidabilità e contenuti senza fronzoli, unite a prezzi sempre concorrenziali. La Skoda Fabia è ottava a 12.370 euro nella versione di base.

    La piccola francese è tra le auto più vendute e anche fra quelle più economiche. Oltre alla proverbiale qualità del leone aggiunge uno stile interessante e la competitività nel listino. Per la Peugeot 208 abbiamo il settimo posto ed un prezzo base di 12.300 euro.

    Un classico del mercato. Negli anni ha saputo evolversi e continuare ad offrire il giusto equilibrio fra affidabilità, completezza ed economicità. Oggi poi è anche bella da vedere. Sesto posto per la Ford Fiesta a 12.000 euro esatti.

    Pratica e conveniente, questa vettura porta con sé tutte le caratteristiche di affidabilità e razionalità del marchio coreano. Abbattiamo la barriera dei dodicimila euro e per la quinta posizione troviamo la Kia Rio a 11.850 euro.

    Per competere in un mercato maledettamente concorrenziale la compatta spagnola indossa un vestito moderno sopra l’affidabile meccanica Volkswagen. E aggiunge un prezzo molto interessante. Quarto posto per la Seat Ibiza a 11.820 euro.

    Da qui il gioco si fa duro. La piccola giapponese non ha certo bisogno di presentazioni. Qualità e robustezza proverbiale di questa marca in un pacchetto compattissimo la fanno rientrare anche fra le top 10 più vendute. Restando molto economica. Terzo posto per la Toyota Yaris a 11.050 euro.

    Le prime due posizioni sono appannaggio di case specializzate in prodotti low cost. Al secondo posto troviamo la DR CityCross, auto assemblata in Italia, su componenti della cinese Chery, dall’azienda molisana fondata da Massimo Di Risio. Prezzo 10.980 euro.

    Un prezzo di listino irraggiungibile per la compatta vettura prodotta dalla casa rumena del gruppo Renault. La Dacia Sandero guadagna il primo posto di questa classifica con un prezzo base di 7.450 euro.

    748

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI