Loremo Concept: anteprima

da , il

    Loremo Concept: anteprima

    Basta un solo litro e mezzo di carburante e con una Loremo, una concept car stravolgente, si percorrono anche 100 chilometri agevolati in questo dal peso bassissimo della vettura; appena 450 chilogrammi e da un?aerodinamica che minimizza al massimo l?attrito dell?aria sull?incedere della vettura.

    La Loremo non è solo frutto di una serie di intuizioni di ingegneri tedeschi, uno per tutti Ulli Sommer, ma di anni di studio al fine di contrastare l?impatto ambientale che l?auto ha nei confronti dell?ambiente in fatto di inquinamento, un?operazione questa portata a compimento in tempi rapidi al punto che vedremo addirittura la Loremo il prossimo anno, a riprova di quanto avanzato sia lo stato di progettazione di quest?auto.

    Eppure, di primo acchito non c?è nulla di davvero stravolgente in quest?auto, si pensi ai due motori turbodiesel da 2 e 3 cilindri montati, occorre dire che la distinzione sul numero dei cilindri riguarda le versioni prodotte, che apparentemente sembrerebbero non presentare alcunché di innovazione tecnologica, ma scrutando nelle caratteristiche dell?auto ci si accorge che si è operato ai massimi livelli sull?efficienza che non ha uguali rispetto ai motori tradizionali aggiunto alla grande aerodinamicità della vettura cui si è accennato. Se poi aggiungiamo anche l?altezza ridotta della vettura che incolla l?auto al suolo si capisce come si riesce a giungere a risultati tanto eccelsi.

    Non si creda comunque che siamo di fronte ad un?auto spartana in fatto di dotazioni di bordo e tecnologia per la sicurezza attiva e passiva; tutt?altro, la Loremo ha il navigatore satellitare, il filtro antiparticolato, gli airbag, il climatizzatore automatico ed un sofisticato impianto radio/CD/MP3.

    Due i modelli che verranno presentati, il primo si chiama LS ha un motore da 20 cavalli a due cilindri, raggiunge i 160 km/h di velocità massima e con 1 litro e mezzo di gasolio percorre, appunto, 100 chilometri, grazie al peso di 450 chilogrammi, in primis, fatto che le permette anche di accelerare da 0 a 100 orari in 20 secondi e con un pieno copre una distanza, addirittura di 1.300 chilometri.

    Per chi richiede invece ad un?auto doti prestazionali maggiori, ecco la GT che sfrutta un propulsore a tre cilindri da 50 cavalli di potenza che riesce a far accelerare l?auto da 0 a 100 orari in appena 9 secondi consentendole anche di raggiungere una velocità massima di 220 km/h e per percorrere 100 chilometri occorrono poco meno di 3 litri di carburante, dunque, con un?autonomia più ridotta, 800 chilometri in totale.

    I prezzi, molto interessanti, 11 mila per la versione meno prestante, 15 mila euro per l?altra.

    Certo, sembrerebbe tutto troppo semplice se con questi prezzi ci si potesse assicurare un?auto tanto parca nei consumi e con prestazioni che per la sportiva sono più che buone, ma c?è il rovescio della medaglia. Ci troviamo di fronte insomma ad un?auto che ha caratteristiche che esulano da quelle di un?auto tradizionale. Si pensi ai 2+2 posti ai quali però si accede sollevando il cofano in un abitacolo molto stretto e dunque non certo molto comodo con sedili posteriori disposti contrariamente al senso di marcia ai quali si accede dal portellone e tutto ciò cui si agirà, i finestrini, ad esempio, si comandano con la vecchia manovella, una sorta di reperto storico, così come non esiste la chiusura centralizzata; chi vorrà più farne a meno?

    Niente regolazione dei sedili che sono fissi, si agisce sullo sterzo, sui pedali e sul volante, all?interno si respira l?aria di un?auto ultra low cost con pochi accorgimenti e rifiniture e non si dispone dell?ESP. Ovvio che tutto ha un costo, bisognava risparmiare sul peso per far raggiungere alla Loremo consumi da guinnes dei primati e il risultato è questo.

    Eppure il progetto Loremo è costato fino adesso 5 milioni di euro, segno che piace l?idea di un?auto del genere, adesso l?ultima parola toccherà al mercato; si riuscirà, insomma, a sacrificare sull?altare dell?economia d?esercizio e dei consumi all?osso il piacere irrinunciabile per molti di guidare un?auto che sia tale a tutti gli effetti?