M4S Turbo, la derivata in chiave sperimentale della Chargher stupisce ma non troppo

da , il

    M4S Turbo, la derivata in chiave sperimentale della Chargher stupisce ma non troppo

    Si chiama M4S Turbo ed è un?evoluzione in chiave più moderna della Dodge Turbo Charger, ha motore centrale di 2,2 litri di cilindrata biturbo in grado di erogare ben 400 cavalli di potenza di fabbricazione Chrysler.

    La vettura ha trazione posteriore ed è in grado di prestazioni notevolissime, 4 secondi per passare da 0 a 100 in fatto di accelerazione. Una concept molto promettente, dunque, prodotta in soli 7 esemplari di cui una, ancora più elaborata, in grado di sviluppare 600 cavalli di potenza. Il motivo per cui si è proceduto e investito capitali per un?auto prodotta in così pochi esemplari è in parte oscuro ma, d?altro lato, parrebbe giustificato dall?esigenza del produttore di sperimentare nuovi motori in telai in grado di contenerli al fine di giungere, un domani, ad un?auto definitiva impeccabile.