Ma perchè la donna al volante è un pericolo, costante?

Ma perchè la donna al volante è un pericolo, costante?
da in Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    Donna al volante

    Ma è proprio vero che la donna al volante sia un pericolo costante? Abbiamo già visto che non è così, anzi, le statistiche stilate dalle Compagnie di assicurazione dimostrerebbero che la donna causa meno incidenti degli uomini, anche se andrebbero considerati tanti fattori che stravolgono un po’ la realtà, uno per tutti, gli uomini, statisticamente, percorrono più chilometri delle donne in auto, ma comunque, allo stato dei fatti, i riscontri fanno pendere l’ago dalla parte delle donne.

    Ma la curiosità è un’altra, ovvero, perché si continua a definire le donne in auto… dei costanti pericoli?
    Il tutto risalirebbe al lontano maggio 1809 dove, nella grande America, fu assegnata la prima patente di guida ad una donna, tale Mary Kies, almeno così direbbe la celebre enciclopedia AmericasLibrary.gov.

    In effetti, il rilascio di tale importante strumento per condurre le auto fu fatale alla donna che perì, proprio in un incidente stradale, parrebbe dalla stessa provocata, qualche ora dopo.

    Come dire, neanche il tempo di rilasciarle il documento e il guaio fu bello che combinato!

    205

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mondo auto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI