NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Manutenzione auto GPL: costi, impianto e tagliando

Manutenzione auto GPL: costi, impianto e tagliando

Quanto si spende e cosa si deve fare per la manutenzione di un'auto a GPL. Il problema dell'usura valvole e la sostituzione del serbatoio. Scopriamo quindi costi, impianto e tagliando di una auto a GPL. Sapete tutto sulla sua manutenzione?

    Manutenzione auto GPL: costi, impianto e tagliando

    La manutenzione delle auto a GPL è, dopo l’acquisto, la componente principale da tenere in considerazione per valutare il risparmio nell’uso di una vettura alimentata a gas. Il costo principale di un’auto a GPL è quello dell’impianto, sia in caso d’installazione in aftermarket su un’auto usata che nell’acquisto di un’auto nuova in cui l’impianto è montato in fabbrica. Il confronto più opportuno nella scelta è tra GPL e benzina, più nelle differenze di rendimento del carburante e nel prezzo d’acquisto; invece l’accostamentro tra GPL e diesel è un po’ più lontano, essendo qui il metano l’alternativa più vicina al gasolio per prezzi e rendimento. Stabilire quanto si risparmia col GPL richiede una precisa pianificazione a tavolino: il parametro fondamentale è prevedere quanti chilometri si dovranno percorrere in un anno. Più Km si fanno, prima si riuscirà ad ammortizzare la spesa superiore. Un metodo molto valido per il calcolo è l’uso delle tabelle ACI sui costi chilometrici, che tengono conto di tutto, manutenzione compresa.

    manutenzione auto GPL

    I costi di manutenzione ordinaria delle auto a GPL sono abbastanza contenuti, tuttavia sempre superiori a quelli di un’auto a benzina. Cominciamo dalla manutenzione periodica. Il tagliando GPL ogni quanto tempo va eseguito? E’ semplice: negli stessi periodi in cui si effettuerebbe quello di una normale auto a benzina. Quindi generalmente ogni 20.000 Km. Quanto costa un tagliando per il GPL? Dipende dall’auto e dall’officina; mediamente si va da 50 a 100 euro in più rispetto al costo di un tagliando per la vettura a benzina. Perché il tagliando di un’auto a GPL costa di più? Perché vanno controllate tutte le parti dell’impianto per verificare che non ci siano perdite; inoltre si devono sostituire alcuni filtri specifici e, soprattutto, si deve controllare lo stato delle valvole del motore, eventualmente applicando le opportune regolazioni. L’usura delle sedi valvole è infatti il problema meccanico principale di un’auto a GPL.

    manutenzione auto GPL

    Parliamo degli svantaggi del GPL. Quanto costa la revisione periodica di un’auto a GPL? Non esistono costi aggiuntivi nella revisione obbligatoria di una vettura a GPL rispetto a quelle tradizionali, anche se vengono compiuti alcuni test in più. E’ invariata anche la periodicità: quindi dopo 4 anni dalla prima immatricolazione e poi ogni due anni. Arriviamo invece all’elevatissimo costo di manutenzione straordinaria, cioè la sostituzione del serbatoio dopo 10 anni. Si tratta di un obbligo di legge. I 10 anni partono dalla data di immatricolazione dell’auto per impianti nativi o da quella di collaudo per le installazioni aftermarket. Questa operazione viaggia intorno ai 500 euro.

    Ma questo è ancora niente in confronto all’eventuale revisione della testata. E’ il problema più grave che potrebbe capitare se le valvole si danneggiassero in seguito ad un’usura precoce. Perché accade questo? Ci sono due tipi di problemi: in un motore a benzina o diesel, il passaggio del carburante fresco nelle valvole di aspirazione fornisce una certa lubrificazione; col passaggio del gas invece questo effetto viene a mancare, quindi aumenta l’usura. Il secondo problema è sulle valvole di scarico; poiché il GPL (come il metano) brucia ad una temperatura più alta di quella della benzina o del gasolio, i gas di scarico saranno più caldi e ciò aumenta lo stress dei vari componenti meccanici.
    Col passare dei chilometri, se il fenomeno viene ignorato, l’usura aumenta fino a far scomparire lo spazio, chiamato gioco, tra la valvola e il suo dispositivo di comando, generalmente la camma. La conseguenza è che la valvola fatica sempre di più a chiudersi, rendendo difficoltoso il funzionamento dell’intero motore. Diventa necessaria la revisione dell’intera testata. Parliamo di un costo che può aggirarsi intorno ai 1.000 euro. Per questo motivo è necessario far controllare ed eventualmente registrare il gioco delle valvole durante i tagliandi.

    Come per qualsiasi altro veicolo, il consiglio più importante è quello di non saltare i tagliandi, neanche dopo la scadenza della garanzia. E’ anche necessario rivolgersi ad officine competenti. Per “aiutare” le valvole a rallentare la loro usura, sarebbe un’abitudine utile quella di percorrere ogni tanto un tragitto a benzina. Alcuni addetti ai lavori consigliano un pieno di benzina ogni due di gas. Certo, in questo modo il risparmio sull’uso del GPL diminuisce sensibilmente. Sono valutazioni che dipendono anche dal tipo di utilizzo della macchina. Se si percorrono quasi sempre tragitti brevi, quindi con molte partenze a freddo, l’usura sarà maggiore. Per questo è necessario calcolare attentamente la convenienza dell’acquisto di un’auto a GPL o della conversione di un’auto usata.

    873

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto GPLConsigli e GuideImpianti GPLManutenzione Auto
    PIÙ POPOLARI