Marchionne: è tempo dell’ibrido su Alfa Romeo e Maserati

Marchionne: è tempo dell’ibrido su Alfa Romeo e Maserati

Il gruppo FCA guarda alle auto ibride

da in Alfa Romeo, Anteprima auto, Anticipazioni Auto, Auto 2015, Auto Ecologiche, Auto Ibride, Auto nuove, Maserati
Ultimo aggiornamento:

    Sergio Marchionne FCA 2015

    Chi ha un minimo di memoria, ricorderà ancora il “non comprate le Fiat 500 elettriche, esortazione che t’aspetteresti da un avversario, non certo dal boss di FCA. Sergio Marchionne in passato ha bollato in maniera esplicita la tecnologia elettrica pura, bocciata a ragione se si osservano i costi per i costruttori, i ricavi (inesistenti) e i volumi di vendita irrisori. Adesso, tuttavia, lo scenario automotive si è evoluto in maniera decisa verso la soluzione che in via naturale sembra essere quella sostenibile e con una sua logica: la tecnologia ibrida.

    | LEGGI ANCHE: IL PIANO INDUSTRIALE ALFA ROMEO |

    Perché mai portarsi gli svantaggi di un’auto elettrica (pacco batterie pesante) senza beneficiare appieno dei suo i vantaggi (autonomia di marcia dignitosa in modalità zero emissioni)? La risposta si ha osservando il segmento dei suv e dei crossover, non a caso quello trainante anche sui mercati asfittici e in crisi, tra cui l’Italia. Le restrizioni in tema di emissioni inquinanti costringono a dotarsi di una versione ibrida, per abbattere la Co2 e contribuire ad “aiutare” i valori medi del resto della gamma.
    Il futuro per Alfa Romeo e Maserati riserverà un modello ibrido plug-in per ognuno dei marchi, la conferma arriva da Harald Wester al salone di Detroit, come riporta Il Sole 24 ore. Ma il punto chiave è un altro: chi fornirà la tecnologia?

    MASERATI LEVANTE CONCEPT

    FCA ha snobbato a lungo l’ibrido e l’elettrico, probabilmente in maniera sensata, visti gli investimenti ingenti da effettuare per dotarsi del know-how.

    Ora si pone il problema di un’architettura da sviluppare congiuntamente con altri o da prelevare già pronta. Ci sarebbe il gruppo PSA con la sua Hybrid-Air, in cerca di partner per sostenere i costi dell’ibrido ad aria, tuttavia, la strada sembra ricca di incertezze; più semplice, forse, pensare a un accordo sull’ibrido-diesel già impiegato da Citroen e Peugeot. Sul campo non restano molte alternative, dopo l’esclusione esplicita di una partnership con Toyota da parte dello stesso Marchionne: una è quella del gruppo Volkswagen, che proprio al salone di Detroit 2015 ha presentato l’ultima proposta ibrida elettrica sul versante dei suv, con la Cross Coupé GTE.

    Al momento la certezza, data da Marchionne, riguarda il lancio di un MPV Chrysler ibrido a fine anno, da lì si partirà per guardare al suv Alfa Romeo e alla Maserati Levante con motore termico ed elettrico. L’arco temporale a disposizione è ancora ampio.

    Fabiano Polimeni

    494

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Alfa RomeoAnteprima autoAnticipazioni AutoAuto 2015Auto EcologicheAuto IbrideAuto nuoveMaserati
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI