Salone di Parigi 2016

Marchionne su Fiat: “2018 anno fondamentale per il Gruppo”. Accordo con GM ancora in alto mare?

Marchionne su Fiat: “2018 anno fondamentale per il Gruppo”. Accordo con GM ancora in alto mare?
da in Fiat, Mercato Auto, Sergio Marchionne
Ultimo aggiornamento:
    Marchionne su Fiat: “2018 anno fondamentale per il Gruppo”. Accordo con GM ancora in alto mare?

    Sergio Marchionne dice e soprattutto non dice, riguardo le voci su un presunto accordo tra gruppo FCA e Google per la produzione di un’auto a guida autonoma per conto del colosso tecnologico. “No comment“, sono state le sue parole, alle domande della stampa durante la presentazione delle versioni 5 porte e station wagon della Fiat Tipo, tenuta a Mirafiori. L’amministratore delegato del gruppo Fiat-Chrysler, oltre che presidente e nuovo amministatore delegato della Ferrari, ha semplicemente aggiunto un sibillino “Lo vedremo velocemente se il discorso di Google è vero“. Ognuno può interpretare come desidera queste parole.

    Per quanto riguarda invece l’argomento ben più importante che riguarda i lavoratori italiani, cioè il ritorno in fabbrica di tutti i dipendenti ancora in cassa integrazione, Marchionne ha dichiarato: “Cercheremo di raggiungere l’obiettivo della piena occupazione anche prima del 2018. Prima dobbiamo raggiungere i 9 miliardi di risultato operativo e non avere debiti“. A tal proposito, parlando del presidente del Consiglio Matteo Renzi, Marchionne ha aggiunto che “Gli abbiamo fatto vedere le Alfa che stiamo sviluppando, sa benissimo quello che sta arrivando. La nostra strategia è pienamente autonoma, senza l’appoggio del Governo, ma ciò che stiamo facendo vuole far ripartire il sistema economico italiano“. Sempre a proposito di Alfa Romeo e di Renzi, il 5 maggio verrà presentata la Giulia al premier.

    Durante l’incontro di Mirafiori si è parlato nuovamente della telenovela dell’accordo con la General Motors. Alla domanda se ci siano possibilità di riaprire le trattative, l’ad di FCA ha risposto chiaramente: “No“, aggiungendo che “Ci vogliono due persone per trattare. Noi continuiamo per la nostra strada. Il discorso è strategico per lo sviluppo dell’industria, credo sia essenziale farlo, prima o poi. Dal nostro punto di vista loro (GM e Mary Barra) erano le persone ideali.

    Ce ne sono altre con cui possiamo collaborare. Ovviamente il passo va cambiato completamente, sarà in maniera più tranquilla“.

    Infine Marchionne ha commentato anche sulla riapertura dello stabilimento ex Fiat di Termini Imerese, dove verrà prodotta dall’azienda Blutec componentistica per automobili ibride. “Quando la gente lavora sono estremamente contento. Se possiamo aiutarli, nel nostro piccolo lo faremo. Ma la produzione di auto a livello di FCA era impossibile. Abbiamo analizzato il caso in tutte le maniere; era completamente impossibile mantere gli impianti su un’isola, perché comportava costi enormi“.

    440

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FiatMercato AutoSergio Marchionne Ultimo aggiornamento: Lunedì 02/05/2016 17:52

    Salone di Parigi 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI