NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Maserati Kubang GT, una concept car promettente

Maserati Kubang GT, una concept car promettente

I SUV? un'opportunità anche per Case automobilistiche blasonate

da in Concept Car, Maserati
Ultimo aggiornamento:

    Il progetto non è nuovo, anzi, addirittura abbandonato, poi ripreso e, successivamente modificato. Tuttavia conviene studiare lo studio presentato al Salone dell’auto di Detroit ‘2003, quando sembrava si trattasse di una concept lì, lì da venire e, fino adesso, rimasto solo una bella prova d’autore.

    Si, perché, ’autore che ha firmato il progetto è l’ormai arcinoto Giorgietto Giugiaro, la Casa automobilistica la prestigiosa Maserati, la concept per l’occasione battezzata Kubang GT. Qualora fosse prodotta sarebbe un’auto equilibrata, in fatto di peso, potenza, sviluppata ad alto rendimento e, fatto importante, con controllo di coppia di torsione sulle quattro ruote che, insieme al perfetto bilanciamento dei pesi, leggermente maggiori posteriormente, scaricherebbe al centro la forza di gravità, col risultato che ci troveremmo di fronte ad una sorta di SUV in chiave moderna, più coupè che altro, con un’elevatissima stabilità e assetto, tale, da permettere alla vettura prestazioni elevate concesse dal generoso propulsore.

    Il motore sarebbe un ottimo 8 cilindri a V, capace di erogare 390 cavalli di potenza ben ripartita sulle quattro ruote motrici, a cui si accoppierebbe un ottimo cambio a sei rapporti, manuale, mentre un 5 marce automatico è già nelle mire della Casa italiana. Apprezzabile l’adozione di un angolo di visuale, alto, che consentirebbe al conducente, un’ottima visuale, grazie anche alle ampie superfici vetrate di cui sarebbe dotata la vettura.

    Riusciti anche gli interni, ampi, comodi, versatili per via della azzeccata razionalizzazione degli spazi messi a disposizione di tutti e cinque passeggeri, con l’eliminazione anche del dislivello che, generalmente, sacrifica il quinto occupante posto in posizione mediana nel divano posteriore. Una fila optionale di sedili sarebbe possibile applicarla nella parte più distale dell’auto consentendo ad altri due passeggeri di prendervi posto, col risultato che la Kubang, risulta omologata per sette persone, così come, anche l’ampia superficie di carico, perfettamente a filo, abbattendo i sedili, consentirebbe la possibilità di stipare, al meglio, carichi ingombranti senza fatica alcuna.

    L’elettronica avrebbe il sopravvento sulla vettura, così come, la lunga lista di accessori a corredo della vettura, permetterebbe al cliente una personalizzazione della Kubang, secondo i propri gusti e le personali esigenti.

    Un progetto sempre attuale, dunque, che sposta l’attenzione della Casa italiana e, conseguentemente, degli affezionati suoi estimatori, verso vetture diverse dalle ormai consuete automobili ad alte prestazioni votate alla velocità e alle doti prestazionali, innanzitutto. Un cammino analogo intrapreso da Ferrari e da Porsche. Segno evidente di una filosofia che muta anche all’interno di Case blasonate specializzate in un certo tipo di vetture a cui, proprio per rispondere ad un mercato mutevole, hanno associato un segmento del tutto diverso, ma non ugualmente portatore di soddisfazioni per tutti.

    493

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Concept CarMaserati
    PIÙ POPOLARI