Mazda 2 2017: prezzo, interni e prova su strada del restyling [FOTO]

Abbiamo approfondito i dettagli sul restyling della nuova Mazda 2 2017, la proposta della casa giapponese per l'agguerrito segmento delle utilitarie. Prezzo, interni e le nostre opinioni della prova su strada della vettura. La nostra recensione.

da , il

    Mazda 2 2017: prezzo, interni e prova su strada della 1.5 105 CV diesel Skyactiv-D Exceed - Non è sicuramente una delle utilitarie più diffusa sulle nostre strade, ma non per questo ha qualche senso di inferiorità nei confronti delle concorrenti più agguerrite nel segmento B: Peugeot 208, Volkswagen Polo e Ford Fiesta, giusto per citare alcune delle rivali più gettonate. La Mazda 2 2017 ha un look molto personale e piacevole, che porta tutti gli stilemi della casa giapponese sulle dimensioni compatte di un’utilitaria. La gamma è composta in modo piuttosto razionale, con varianti limitate a due motorizzazioni, una benzina ed una diesel, e quattro livelli di potenza. Il prezzo non è dei più bassi, ma non è nemmeno esagerato. A questo punto non ci resta che andarla a scoprire in tutti i suoi dettagli, per poi passare alla prova su strada.

    Mazda 2 2017: Design ed esterni

    Uno dei punti di forza della Mazda 2 2017 a nostro avviso è proprio lo stile. Difficile trovare un’utilitaria con questa personalità e questa grinta, ottenuta da forme sinuose e morbide, senza la necessità di dover ricorrere a nervature eccessive e forme tormentate per i lamierati come su alcune concorrenti nel segmento B. Il frontale ha la classica bocca del family feeling Mazda, abbracciata inferiormente da una modanatura cromata che va idealmente ad unirsi ai fari. La fiancata, grazie alla linea di cintura abbastanza alta, è sportiva, mentre spostandoci al posteriore ci troviamo di fronte ad una coda compatta. A rendere più accattivante il retro ci sono il lunotto inclinato, lo spoiler con finlet laterali ed il paraurti che è disegnato nella parte inferiore ad imitare un’estrattore.

    Mazda 2 2017: interni minimalisti

    Proprio come vuole il gusto moderno, gli interni sulla Mazda 2 2017 hanno uno stile minimalista, dall’aspetto elegante e allo stesso tempo essenziale (in senso positivo). La plancia ha un design tra i più ricercati di tutto il segmento B, con uno sviluppo orizzontale che aumenta ancora di più la sensazione di larghezza. Due bocchette circolari per il guidatore, mentre per il passeggero solo una è tonda, mentre l’altra è nascosta nel listello cromato orizzontale. Sulle versioni più ricche, la fascia centrale della plancia è decorata in simil pelle a contrasto, un elemento di sicuro impatto estetico.

    In posizione ben visibile e comoda, sopra la consolle centrale, c’è il display del sistema multimediale (o la radio sugli allestimenti inferiori), che si comanda o con il touchscreen o con i comandi fisici sul tunnel. Materiali e finiture sono apprezzabili ed allineate a quello che ci si aspetta da un’utilitaria.

    Mazda 2: dimensioni e bagagliaio

    Le dimensioni di Mazda 2 2017 sono tra le più generose per il segmento di appartenenza, con una lunghezza di 406 centimetri, una larghezza di 170 cm, un’altezza di 150 cm ed un passo di 257 cm.

    Il bagagliaio della Mazda 2, invece, ha una capienza minima di 280 litri con i sedili posteriori in posizione, mentre abbassandoli possiamo raggiungere quota 950 litri.

    Mazda 2 2017: Scheda tecnica e motori

    Semplicità dell’offerta nei motori di Mazda 2. Non significa certo che non si possa trovare una versione adatta alle proprie esigenze. Il motore a benzina è un 1.5 litri (1.496 cc) Skyactiv-G, declinato in tre diversi livelli di potenza. Si comincia con la versione da 75 cavalli (55 kW) a 6.000 giri al minuto e 135 Nm di coppia a 3.800 giri al minuto, capace di accelerare da 0 a 100 km/h in 12,1 secondi e di raggiungere i 171 km/h di velocità massima. Salendo di livello c’è la 1.5 Skyactiv-G da 90 cavalli (66 kW) a 6.000 giri al minuto e 148 Nm a 4.000 giri al minuto, che accelera da 0 a 100 km/h in 9,4 secondi e raggiunge una velocità massima di 183 km/h. La versione più potente a benzina è quella da 115 cavalli (85 kW) a 6.000 giri al minuto e 148 Nm di coppia a 4.000 giri al minuto, capace di accelerare da 0 a 100 km/h in 8,7 secondi e di raggiungere i 200 km/h di velocità massima.

    La versione diesel di Mazda 2 2017, oggetto della nostra prova su strada, è mossa dall’1.5 Skyactiv-D (1.499 cc) 105 cavalli (77 kW) a 4.000 giri al minuto e con una coppia massima di 220 Nm tra i 1.400 ed i 3.200 giri al minuto. La Mazda 2 diesel accelera da 0 a 100 km/h in 10,1 secondi e raggiunge i 178 km/h di velocità massima.

    Mazda 2 2017: prova su strada

    frontale mazda 2 2017

    Abbiamo avuto quindi il piacere di effettuare una lunga prova su strada della nuova Mazda 2 nell’allestimento Exceed, ovvero con la presenza dell’I-activesense e l’aggiunta degli interni con rifiniture in pelle bianca a far da cornice ad un abitacolo estremamente confortevole. A spingere la “nostra” piccola, si fa per dire, giapponese, il propulsore 1.5 diesel da 105 CV con cambio manuale a 6 marce.

    Si fa per dire perché, parliamoci chiaro, la Mazda 2 non è da considerare affatto un’utilitaria sebbene le sue dimensioni la inseriscano ampiamente all’interno del segmento B. Stiamo parlando di un’auto di categoria superiore che con questo propulsore ha consumi estremamente vantaggiosi e che in viaggio da un vortice di sensazioni da berlina junior.

    Come per tutte le Mazda di nuova generazione l’aerodinamica del kodo design tende a privilegiare lo spazio anteriore dell’abitacolo. Muso sportivo e imponente con il bagagliaio che ne fa le spese con soli 280 litri di portata (valore comunque nella norma del segmento).

    Ma Mazda 2 non è certo un’auto destinata a grossi carichi e nemmeno ad una famiglia di 4 persone che deve andare in vacanza. Mazda 2 è l’evoluzione di una filosofia che vuole dare il massimo confort, coadiuvato da tanta tecnologia, in un’ammiraglia mascherata da utilitaria. La casa giapponese in questo è riuscita in pieno.

    La qualità degli interni è davvero ottima e si percepisce dai dettagli del cruscotto e della plancia comandi, oltre che dall’eleganza dei bocchettoni dell’aria e dalle rifiniture dei sedili.

    head up display

    Di regola troviamo la stessa strumentazione di bordo di Mazda CX-3 con l’ormai noto head up display, che proietta i dati di velocità e i limiti segnalati sulla strada di percorrenza, e il sistema di infotainment con touch screen 7”pilotato dalla console comandi posta all’altezza del cambio che permette di usare la mano senza distogliere mai lo sguardo dalla strada. Sulle Mazda non dimentichiamo che tutto non è studiato per caso.

    controllo infotainment

    Cintura allacciata click sul tasto Start (presente lo Start&Stop attivabile e disattivabile) e si parte. Posizione di guida eccelsa, comodità dei sedili top, regolazione manuale, ma ben definibile per migliorare la visibilità in strada. Visibilità che paga sul posteriore dove il lunotto non da ampia angolatura e soprattutto nei parcheggi, ed in manovre sullo stretto, necessita dell’intervento del sensore di collisione, pronto ad aiutare il conducente. Su Mazda 2 non è presente la telecamera di retromarcia ma con il sensore si riescono ad evitare sconvenevoli impatti sul paraurti posteriore.

    alert parcheggio

    Durante la marcia, in aiuto, ci sono anche i sensori dell’angolo morto posti sugli specchietti retrovisori che segnalano con un bip acustico e l’illuminazione di una spia arancione posta sullo specchio, l’imminente affiancamento di un veicolo. Presente anche il sensore di superamento carreggiata molto utile soprattutto in autostrada.

    Mazda 2 da guidare è davvero un gioiellino, lo sterzo è brillante e l’impianto frenante lavora con una sensibilità e un equilibrio di arresto estremamente preciso e senza beccheggi. L’auto ammortizza bene con la giusta rigidità senza mai dare strappi anche sui dossi peggiori. Tanti i comandi al volante con controllo su infotainment, chiamata vocale e computer di bordo. Lo smartphone si connette in bluetooth e collega la propria rubrica telefonica oltre che la propria musica. Che dire, si ha tutto nel posto giusto da usare al momento giusto.

    Il cambio a 6 marce di Mazda 2 utilizzato per questo 1.5 D da 105 CV ha innesti molto precisi sebbene forse un pochino rigidi. Sembra di avere tra le mani il cambio di una sportiva, ma con una corsa che se più breve garantirebbe maggiore velocità nelle cambiate. A bassi regimi il sound del motore è quello classico dei “dieselini” ma a ritmi elevati si carica di adrenalina e i cavalli dello SkyActive Tecnology rendono sonorità decisamente più accattivanti.

    indicatore cambio marcia

    Ben visibile, sul quadro digitale posto sulla sinistra del tachimetro, l’indicatore di cambio marcia. Sembrerà banale, poiché ormai lo si trova spesso sulle auto moderne, ma quello di Mazda 2 oltre ad essere molto preciso sia nel suggerire la cambiata in salita e in scalata, risulta fondamentale nei consumi di carburante di questo diesel a 6 marce che se utilizzato al meglio regala gioie al portafoglio.

    consumo extraurbano

    Su percorso extraurbano, viaggio Milano-Siena, circa 400 Km, a pieno di gasolio con questo propulsore siamo andati di poco sotto il mezzo serbatoio con un consumo stimato di 4,8 litri su 100 Km, vale a dire oltre i 20 Km al litro. Si consideri che, l’aria condizionata, visto il periodo estivo in cui effettuato il viaggio, è sempre rimasta azionata, ed in sesta marcia si giunge tranquillamente ad una velocità di 130 Km/h a 2,2 giri. Il tutto diventa ancor più interessante.

    Puntate ad acquistare una Mazda 2? Allora per chi apprezza il cambio manuale, in un auto destinata a non essere semplicemente un’utilitaria ma un’auto dall’utilizzo a 360°, il modello con questo propulsore è quindi consigliatissimo, per prestazioni di coppia, di velocità massima (177 Km/h) e chiaramente per il risparmio in termini di carburante “in sella” a ben 105 CV. Mazda 2 con il 1.5 D da 105 CV e il cambio a 6 marce con allestimento Exceed costa di listino 22.000 euro. Non pochi, ma per noi li vale tutti.

    Mazda 2 2017: prezzo

    Di seguito il listino completo della Mazda 2.

    Benzina

    Mazda2 1.5 Skyactiv-G Essence: 14.050 €

    Mazda2 1.5 Skyactiv-G Evolve: 14.750 €

    Mazda2 1.5 90 CV Skyactiv-G Evolve: 15.300 €

    Mazda2 1.5 90 CV Skyactiv-G Exceed: 18.000 €

    Mazda2 1.5 115 CV Skyactiv-G Exceed: 18.700 €

    Diesel

    Mazda2 1.5 105 CV Skyactiv-D Evolve: 17.450 €

    Mazda2 1.5 105 CV Skyactiv-D Exceed: 20.150 €