Mazda 3: arriverà la berlina quattro porte?

Probabilmente la Mazda non vorrà privare anche il nostro mercato di tale variante non foss’altro perchè in questo modo si completerebbe al meglio l’intera gamma per un’auto sicuramente di successo che in contemporanea con la nuova versione cerca non solo di replicare l’attuale gradimento da parte del pubblico con le versioni autorizzate per l’Italia

da , il

    Mazda Tre berlina tre volumi 4 porte

    In Italia la Mazda 3 - 5 porte a due volumi è giunta in pompa magna, resta adesso da capire se tale enfasi dovesse essere la stessa nell?eventualità la Casa giapponese optasse per la scelta di fare arrivare nel nostro Paese la tre volumi quattro porte berlina dello stesso modello.

    Probabilmente la Mazda non vorrà privare anche il nostro mercato di tale variante non foss?altro perchè in questo modo si completerebbe al meglio l?intera gamma per un?auto sicuramente di successo che in contemporanea con la nuova versione cerca non solo di replicare l?attuale gradimento da parte del pubblico con le versioni autorizzate per l?Italia, ma di superare addirittura l?ottimo impatto avuto anche con le precedenti versioni se si pensa che la serie precedente della Mazda 3 ha registrato un volume di vendita pari a 26 mila esemplari venduti in Italia e ben due milioni in tutto il mondo.

    Oggi la nuova Mazda 3 beneficia di nuovi motori turbodiesel da 2,2 litri di cilindrata con potenze che vanno da 150 fino a 185 cavalli di potenza così come nuove sono anche le sospensioni ed il ricorso ad una scocca più irrigidita, così come inedito è anche il servosterzo elettrico cui beneficia la vettura che, oltretutto, è più silenziosa che nel passato.

    Tre gli allestimenti della nuova Mazda 3, Active, Advance e Sport, tutte iperdotate, si pensi all?ESP di serie disposto su tutte le versioni a tutto vantaggio della sicurezza stradale, un tema questo che sta molto a cuore a Mazda. Interessante anche far caso all?impianto radio/CD/MP3 di serie ed il clima automatico bi-zona.

    Per quanto concerne i motori ricordiamo che a disposizione della clientela vi saranno cinque propulsori e, dunque, si parte dal 1.600 cc. di cilindrata da 101 fino a 109 cavalli di potenza per passare al 2,0 litri di cilindrata sempre benzina da 151 cavalli fino al 2,3 litri turbo da 260 cavalli e proprio questo mese farà il suo ingresso sul mercato il nuovo 1.600 cc. di cilindrata bi-fuel benzina/GPL. I prezzi partono da 18.500 euro fino a 25.000 euro.

    Per quanto riguarda la berlina 4 porte, se questa dovesse fare il suo ingresso anche in Italia, sarà lunga 4 metri e 58 centimetri, ovvero una dozzina di centimetri in più della 5 porte con un bagagliaio più capiente, 430 litri la cinque porte ha una capienza di 34 litri inferiore e la vettura avrà dalla sua una linea ben riuscita che coniuga al meglio la sportività con una classicità che non guasta mai e piace tanto agli italiani e, dunque, non ci resta che sperare che questa variante giunga anche dalle nostre parti.