Mazda 6 2017: prezzo, prova su strada e interni della berlina [FOTO]

Abitacolo confortevole, finiture realizzate con cura, motore elastico e potente e dotazione tecnologica ai massimi livelli. Prezzo, interni e prova su strada della nuova Mazda6 2017, la berlina giapponese che non ha nulla da invidiare alle tedesche.

da , il

    Nuova prova su strada di AllaGuida.it, tocca alla segmento D della Casa giapponese. Mazda 6 si è recentemente sottoposta ad un restyling che ne ha arricchito i contenuti. Esteticamente rimane quindi con le linee ritoccate leggermente a febbraio 2015, ora è disponibile anche con la trazione integrale. Raffinati gli interni, quasi da vettura di segmento superiore, tanto curate sono le finiture e di alta qualità i materiali. Non ha nulla da temere rispetto alle più conosciute e blasonate rivali europee. Abbiamo avuto l’opportunità di provarla con la carrozzeria berlina spinta dal motore a gasolio da 2.2 litri e 175 cavalli, abbinato al cambio automatico sequenziale a 6 rapporti. Andiamo a scoprirla per intero nella sua scheda tecnica ed a vedere come si è comportata durante il nostro test drive. Prezzo di partenza di 28.950 euro.

    Estetica: piacevole il Kodo Design

    Mazda 6 2017 estetica design prezzo

    Basandosi solamente sul dato della lunghezza, molto vicina ai 5 metri, verrebbe naturale pensare che la Mazda 6 ha una linea pesante che sente il peso degli anni. Invece, grazie al Kodo Design, si presenta con una carrozzeria dinamica e per nulla datata. Muscoloso il frontale, reso personale dalla grande calandra con profilo cromato e dai gruppi ottici accigliati. Con il restyling di febbraio 2015, questi hanno ottenuto la tecnologia LED ALH (Advanced Led Headlights), di serie per le versioni più accessoriate Exceed: donano uno sguardo inconfondibile ed hanno un fascio luminoso veramente potente.

    Sembra una bocca, la mascherina inferiore affianco della quale trovano posto altri due profili cromati che rendono più elegante l’insieme. Nel complesso il frontale risulta puntato verso il basso, soluzione che migliora sia la penetrazione aerodinamica che l’aspetto estetico.

    Filante quindi la vista laterale, dove spiccano i cerchi in lega da 19 pollici offerti di serie sull’allestimento più ricco. Eleganti le cromature attorno ai finestrini, di dimensioni non troppo ridotte nonostante l’alta linea di cintura.

    Grintoso infine il posteriore, con un discreto spoiler sulla sommità del cofano baule.

    LEGGI ANCHE: Mazda 6 SW, prezzo e scheda tecnica

    Dimensioni e capacità di carico: non chiamatela piccola

    mazda 6 2017 dimensioni

    Abbondanti le dimensioni della Mazda 6 2017. Metro alla mano, la lunghezza fuori tutto è pari a 4 metri ed 87 centimetri, la larghezza misura 1 metro ed 84 centimetri mentre l’altezza si ferma ad 1 metro e 45. Il passo di 2 metri ed 83 centimetri dona notevole spazio all’abitacolo ed al vano bagagli. Quest’ultimo si estende molto in lunghezza e risulta rifinito con cura. Dettaglio di stile le coperture sulle cerniere del portellone.

    Mazda 6 baule capacità di carico

    La capienza del bagagliaio è di 480 litri, aumentabili comodamente tirando le leve presenti sulla parte superiore della bocca di carico.

    Interni: comoda nei lunghi viaggi

    Mazda 6 interni abitacolo

    Vediamo gli interni di Nuova Mazda 6 2017. Bello il disegno della plancia, cambiato completamente con l’ultimo aggiornamento e caratterizzato dal nuovo schermo del sistema di infotainment collocato sulla sommità della consolle centrale. Nell’esemplare provato i sedili erano rivestiti in pelle bianca, comodissimi (dotati anche di regolazioni elettriche) e belli da vedere. Questo optional include il rivestimento con lo stesso pellame anche sulla parte centrale del cruscotto, con eleganti cuciture a vista. Trama che si ripete anche sul tunnel centrale, dotato di un pratico portaoggetti protetto da una copertura scorrevole.

    Comodo il Mazda Multimedia Interface, nome col quale il Costruttore del Sol Levante indica la rotella collocata subito prima della leva del cambio e dalla quale si riesce a comandare in tutti i sottomenù il sistema di infotainment.

    Pratici nell’utilizzo quotidiano anche i comandi collocati sulle razze del bel volante, piacevole da impugnare.

    Ottima l’abitabilità, anche nei posti dietro dove gli occupanti non avranno nulla di cui lamentarsi. Un pò meno quello nel posto centrale, ma nemmeno troppo scomodo.

    Dotazione tecnologica da vera premium

    Mazda 6 2017 consolle centrale dotazione

    L’allestimento top di gamma Exceed ha una dotazione di serie veramente completa. Tra le altre cose troviamo l’Active Driving Display nome col quale viene indicato l’head up display che proietta le informazioni principali su di uno schermetto a scomparsa davanti allo sguardo del conducente. Non manca ovviamente il sistema keyless con tasto d’avviamento e spegnimento.

    Gli audiofili apprezzeranno sicuramente il potente e raffinato impianto audio firmato Bose, dotato di 11 altoparlanti disseminati in punti strategici dell’abitacolo.

    Allestimenti e dotazione di serie: sicurezza in primo piano

    mazda 6 2017 allestimenti

    Tre gli allestimenti a listino di Mazda6. Si parte con l’Evolve per passare all’intermedio Business ed arrivare al top di gamma Exceed (oggetto della nostra prova).

    L’equipaggiamento di serie prevede ora degli inediti cerchi in lega da 17 pollici di diametro, sistema infotainment Mazda Connect con display touchscreen da 7 pollici e navigatore satellitare, climatizzatore automatico bizona, sistema di frenata automatica d’emergenza e dispositivi di riconoscimento pedoni e segnali stradali, pacchetto i-ActiveSense con Blind Spot Monitoring, Rear Cross Traffic Alert, Lane-keep Assist, Radar Cruise Control e controllo automatico della fanaleria a Led anteriore in funzione della sicurezza di marcia.

    Mazda 6: Prova su strada

    mazda 6 2017 prova su strada

    Finalmente è giunto il momento di metterci al volante della nostra Mazda 6 2017 e di cominciare la prova su strada. Entriamo nella vettura e ci troviamo di fronte a degli interni estremamente accoglienti, molto chiari e curati nei minimi dettagli. Svetta in mezzo alla plancia lo schermo comandabile da un pomello rotondo nel tunnel centrale. Schiacciamo il pulsante e ci mettiamo in moto.

    Sono stati giorni interessanti quelli a bordo della nuova Mazda6 2017. Grazie al suo bellissimo design che trasmette sensazioni di agilità e velocità, ci guardavano tutti in città, è impossibile non notarla. Le dimensioni della vettura sono estremamente imponenti, ma grazie all’ottimo servosterzo, a sospensioni che assorbono qualsiasi asperità stradale e alla buona telecamera posteriore, siamo riusciti a destreggiarci senza problemi tra le vie della città. La Mazda6 è dotata di un bel turbodiesel di cilindrata robusta, dall’ottima risposta anche a bassi regimi. Freni perfetti, guida molto reattiva, la berlina convince grazie all’assoluto comfort.

    mazda 6 2017 test drive

    Comodissima, permette di fare tantissimi kilometri senza stancarsi. Assetto morbido che regala grande piacere di guida. Sterzo omogeneo anche se con qualche impuntamento, cambio fluido e rapido, si distingue per la tenuta di strada.

    Se in città convince, in autostrada te ne innamori. Si arriva fino ai 5.000 giri senza problemi, sembra un benzina. Anche il rumore non è male ma c’è qualche fruscio di troppo. Bello il cruise control adattivo. In autostrada consuma 17 km con un litro, la media è di 13 al litro. La nuova Mazda6 cerca sempre il maggior compromesso tra prestazioni e consumi, uno dei migliori rapporti qualità-prezzo. Chi dice che per avere una berlina premium bisogna rivolgersi ai marchi tedeschi sbaglia di grosso.

    Mazda 6 2017, prezzo e motorizzazioni

    Mazda 6 2017 motori consumi

    Il listino motorizzazioni della Mazda 6 2017 è composto da due unità a benzina ed altrettante a gasolio. Partendo dai primi troviamo un 2.0 da 165 cavalli ed un 2.5 (disponibile solamente con il cambio automatico) da 192 cavalli.

    L’offerta a gasolio prevede un 2.2 da 150 cavalli ed il potente 2.2 biturbo da 175 cavalli da noi provato.

    Con il model year 2017 è arrivato il sistema “High Precision De Boost Control” che va ad ottimizzare la gestione della pressione di sovralimentazione per migliorare la risposta all’acceleratore. Fa il suo debutto inoltre il sistema già visto sulla sorella minore Mazda 3 con il 1.5D. Stiamo parlando del “Natural Sound Smoother”, che va a diminuire le vibrazioni a freddo ed al minimo grazie ad uno smorzatore inserito nello spinotto del pistone.

    Benzina:

    Mazda 6 2.0 SkyActiv-G 165 cavalli Business 30.500 Euro

    Mazda 6 2.5 SkyActiv-G 192 cavalli Exceed automatica 34.800 Euro

    Diesel:

    Mazda 6 2.2 SkyActiv-D 150 cavalli Evolve 28.950 Euro

    Mazda 6 2.2 SkyActiv-D 150 cavalli Business 31.250 Euro

    Mazda 6 2.2 SkyActiv-D 175 cavalli Exceed 34.300 Euro