Motor Show Bologna 2016

Mazda MX-5 con motore Wankel

Mazda MX-5 con motore Wankel

La Mazda sta pensando di mettere in commercio la sua vettura spyder più apprezzata: la Mazda MX-5

da in Auto sportive, Mazda, Meccanica automobilistica, Mondo auto, Motore-Rotativo
Ultimo aggiornamento:

    wankel

    La Mazda sta pensando di rimettere in gioco un propulsore che sembrava, ormai, dimenticato: il motore Wankel. Come ricorderanno gli appassionati di meccanica, il motore Wankel è un motore caratterizzato da un movimento rotativo, completamente diverso dal classico motore a scoppio, con i cilindri in linea. I tecnici giapponesi della Mazda vogliono distinguersi, ancora una volta, per l’originalità della concezione delle loro automobili. In questo senso, annunciano che uno tra i loro modelli migliori, la sportiva Mazda MX-5, potrebbe montare, appunto, un motore rotativo Wankel.

    Ma perché la Mazda vorrebbe tornare al motore rotativo, dopo tanti anni di studio e di collaudi con la sua RX-8? La risposta sarebbe anche facile: un minor numero di parti e la semplicità del progetto; la minore rumorosità e le minori vibrazioni; l’elevata leggerezza del propulsore, dovuta alle dimensioni ridotte, con conseguente elevato rapporto potenza/massa; le minori emissioni inquinanti (ossidi di azoto) dovuti alla minore temperatura media dei gas; la maggiore potenza a parità di cilindrata, rispetto ad un motore a pistoni alternati.

    Tornando a noi, i tecnici giapponesi stanno valutando questa opzione per ridurre il peso e, di conseguenza, consumi ed emissioni, senza perdere il piacere della guida che caratterizza la MX-5. Oltretutto, la Mazda Wankel non sostituirebbe i modelli a benzina, per i quali sono anzi attesi nuovi motori turbo con iniezione diretta.

    La MX-5 sarebbe soltanto un modello inedito con motore rotativo.

    Per ovviare alla carenza di coppia dello stesso rotativo, la MX-5 ricorrerebbe alla soluzione ibrida. Il Wankel destinato alla MX-5 sarebbe comunque piccolo, probabilmente di 1,2 litri oppure di 1,3 litri, aspirato, ottimizzato proprio per il motore elettrico. Il suo peso ridotto, poi, bilancerebbe la presenza delle batterie e dell’elettronica necessaria per la gestione del sistema propulsivo.

    355

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto sportiveMazdaMeccanica automobilisticaMondo autoMotore-Rotativo

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI