Mazda SkyActive riduce le emissioni del 30%

Mazda presenta il progetto SkyActive per ridurre le emissioni nocive delle sue autovetture

da , il

    Mazda sky active riduzione inquinamento

    Mazda vuole concorrere a diminuire l’inquinamento. Per riuscirci, ha deciso di sviluppare una tecnologia chiamata SkyActive, con cui ridurre le emissioni nocive dei propri modelli di auto. Mazda ha progettato tutta una serie di nuovi telai per le sue vetture, più leggeri, per ridurne il peso complessivo. Poi ha progettato una nuova generazione di motori, accoppiati ad una nuova generazione del cambio, sia automatico sia manuale.

    Il tutto, con l’obiettivo di ridurre le emissioni nocive del 30% entro il 2015. I propulsori a benzina saranno denominati SkyActive-G, mentre i diesel con la sigla SkyActive-D: il primo equipaggiato con iniezione diretta e con un rapporto di compressione di 14:1, cosa che ridurrà i consumi e porterà un aumento della coppia motrice. L’unità diesel avrà lo stesso rapporto di compressione, riducendo i consumi e le emissioni fino al 20%.

    Mazda sky active riduzione inquinamento motore

    Sarà rispettoso dei parametri Euro 6. Il nuovo cambio automatico avrà 6 rapporti, con doppia frizione, per un risparmio energetico del 7%, grazie anche ad una riduzione degli attriti. Il telaio, invece, è chiamato Skyactiv-BODY ed è costruito con acciai e leghe ad alta resistenza, che porteranno un abbassamento del peso, a fronte di un aumento della rigidità della scocca. Un telaio assistito da nuove sospensioni, anch’esse più leggere.

    Mazda sky active riduzione inquinamento sterzo

    La prima vettura che riceverà un nuovo motore SkyActive dovrebbe essere la CX-7 ma il modello tutto nuovo che sarà equipaggiato dall’unità motrice innovativa sarà la Mazda 6, attesa per il 2012. Il suo motore sarà un 2.0 cc, a benzina, da 165 Cv, con un consumo di 5,6 l/100 km, con emissioni di CO2 di 130 gr/km. Lo Sky-D, a gasolio, consumerà 4 l/100 km ed emetterà 105 g/km di CO2, grazie al dispositivo Start&Stop.