Motor Show Bologna 2016

Mazda Taiki: a Tokio, la concept car con motore rotativo di ultima generazione

Mazda Taiki: a Tokio, la concept car con motore rotativo di ultima generazione
da in Concept Car, Mazda, Motore-Rotativo, Salone di Tokyo
Ultimo aggiornamento:

    La Mazda Taiki, una concept car che vedremo a TOKIO, PRESENTA L'ULTIMA GENERAZIONE DI MOTORI ROTATIVI

    La vedremo al prossimo Salone dell’Auto di Tokio ed è l’ultima, in ordine di tempo, creazione di Mazda, in tema di concept car.

    Si chiama, infatti, Mazda Taiki e segue, in chiave moderna e rinnovata, il percorso intrapreso già da altre concept, quali, Nagare, Ryuga e Hazake, in tema d’ambiente e tutela dell’habitat.
    La Mazda Taiki, una concept car che vedremo a TOKIO, PRESENTA L'ULTIMA GENERAZIONE DI MOTORI ROTATIVI

    Taiki, sarà caratterizzata da tecnologie, tutte a favore dell’ambiente, quali il motore rotativo di ultima generazione e le particolari forme aerodinamiche volte al totale risparmio energetico. Il propulsore è collocato anteriormente, mentre la trazione di quest’auto è posteriore.

    Cenni sul motore rotativo
    A proposito del motore rotativo, ricordiamo che con tali nuovi propulsori si raggiungono livelli ottimali di resa e rispetto ambientale, diversi sono i punti, tutti a favore di questa nuova tecnologia, che adesso cercheremo di sintetizzare.
    Con i motori rotativi, infatti, si raggiungono livelli di efficienza pari al 50%, mentre con gli attuali propulsori se ne raggiungono, al massimo, il 30% .
    Riduzione del peso e delle dimensioni, altra caratteristica positiva di questi motori che hanno ingombri e relativi pesi ridotti, almeno, della metà.
    Minori parti in movimento rispetto ai motori tradizionali, tant’è che, nei rotativi, possiamo persino ritrovare 85 parti in meno su 100 impiegate nei motori classici, sia diesel che benzina, con indubbi vantaggi a favore dei costi, sia in fase di produzione che di manutenzione.

    Abbattimento delle emissioni inquinanti pari a, circa, il 70%, riduzione dei consumi, pari ad oltre il 50%, stessa percentuale in meno per quanto riguarda le emissioni di CO2 ..
    La Mazda Taiki, una concept car che vedremo a TOKIO, PRESENTA L'ULTIMA GENERAZIONE DI MOTORI ROTATIVI

    Ed, infine, i motori rotativi sono contraddistinti da una maggiore durata della loro vita, ridotta manutenzione, per via delle minori parti in movimento, si pensi, ad esempio che un motore rotativo non richiede nè il cambio dell’olio, nè delle candele, ridotta rumorosità, grazie alle minori pressioni esercitate dai gas di scarico e dell’assenza di valvole, di tipo tradizionale.

    E, così, tornando alla Taiki, che sfrutta tutte le potenzialità dell’ultima generazione di motori rotativi, si capisce bene, a questo punto, che la vettura sarà contraddistinta da bassi consumi e ridotte emissioni inquinanti, maggior durata, minori costi di esercizio e in sede d’acquisto, confort di marcia notevole, anche per via della ridota rumorosità del propulsore.

    Taiki sarà destinata a restare una concept, ma servirà ad imprimere nuove conoscenze nell’ambito delle vetture che tutelano l’ambiente e, proprio per questo, nello stand di Mazda, a Tokio, troveranno posto sia questa, che la nuova Mazda 6; nessuna contrapposizione o sovraesposizione di ruoli, soltanto l’idea di cosa si produce in serie, quando alle spalle vi sono concept d’eccezione come quelle che ha sempre inventato, Mazda.

    595

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Concept CarMazdaMotore-RotativoSalone di Tokyo

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI