McLaren “P15″ sarà la più estrema McLaren stradale di sempre

Arrivano le prime indiscrezioni su una hypercar più prestazionale e specializzata della McLaren P1: codice di progetto P15

da , il

    McLaren “P15″ sarà la più estrema McLaren stradale di sempre

    Arrivano a sorpresa le indiscrezioni su una nuova McLaren stradale, derivata dalla P1 ma molto più estrema e in grado di offrire il meglio in pista. McLaren P15 il codice di progetto, secondo quanto riporta Autocar. La sigla identifica una hypercar sviluppata in tre aree: aerodinamica, peso e motore. La presentazione dovrebbe arrivare tra la fine del 2017 e il Salone di Ginevra, svelando forme definite “brutali” dalle fonti avvicinate dal giornale inglese.

    Sarà molto più leggera della P1 (in foto; ndr) e il motore termico svilupperà più cavalli. Un’incertezza è legata al mantenimento o meno del Kers, che regala sì 179 cavalli di potenza elettrica, ma ha un costo in termini di peso. L’aerodinamica attiva non solo sarà conservata ma risulterà estremizzata in ogni elemento.

    Rinuncerà alle parti di carrozzeria non essenziali a creare prestazione, quindi a gestire i flussi aerodinamici, e gli accorgimenti porteranno a ridurre il peso da 1.550 kg a meno di 1.300. Il motore V8 3.8 litri adotta la medesima base della McLaren P1, però erogherà 800 cavalli contro i 737 della hypercar, in grado però di superare i 900 cavalli con l’apporto del Kers.

    A cambiare rispetto alla P1 sarà anche la cellula abitacolo, con l’utilizzo della Mono Cage II adottata sulla McLaren 720 S e da quest’ultima dovrebbe arrivare anche il cambio 7 marce. Con il concretizzarsi del progetto P15, resterebbe solo la specializzata P1 GTR in grado di rivaleggiare con un progetto che dalla sua avrà, invece, l’omologazione stradale, pur con caratteristiche pensate per essere sfruttate al meglio in pista. L’aerodinamica attiva sarà ulteriormente evoluta, le dimensioni e forme del diffusore e dell’ala posteriore varieranno notevolmente e sarà possibile regolare l’altezza da terra.

    Anticipazioni gustose, come le previsioni sulle prestazioni di McLaren P15: dovrebbe scattare da zero a cento orari in meno di 2″7 e sarà un progetto destinato probabilmente solo ai già proprietari di una McLaren P1. Scontato che la seconda Ultimate Series sia un oggetto a tiratura limitata, si vocifera di 500 esemplari. Ricordiamo come la McLaren P15, oltre ad avere un’altra sigla quando verrà presentata, non rappresenta la sostituzione della hypercar P1. McLaren, infatti, ha dichiarato in passato come si cimenterà su un’auto che raccolga l’eredità della P1 solo nel momento in cui tecnologicamente riusciranno a realizzare un netto balzo in avanti.