Mercato auto: Cina in crescita

Il mercato auto cinese continua a crescere in maniera esponenziale

da , il

    mercato auto cina

    I paesi in via di sviluppo sono quelli che crescono più velocemente. Lo diceva Solow nella sua teoria della crescita, e lo diciamo anche noi a maggior ragione, con in mano i dati sulle performance del mercato auto cinese. Da anni si assiste a una crescita esponenziale delle immatricolazioni. Laddove in Europa domina ancora l’effetto della crisi e industria e concorrenza risultano distorte dall’azione anabolizzante degli incentivi, nel continente adiacente c’è un settore speculare molto più arzillo.

    Nel mese di gennaio 2010 appena trascorso la Cina ha registrato 1.218.722 immatricolazioni. Rispetto allo stesso mese del 2009 si registra una crescita del mercato auto pari all’84%, mentre rispetto al mese di dicembre la crescita si attesta sul 5,1%.

    Il comparto automobilistico cinese continua a crescere ininterrottamente. Lo aiutano le case automobilistiche locali, che pian piano stanno accrescendo la loro influenza anche in Europa: compra di qua, vendi di là, firma una partnership nel tempo libero… Insomma, quelli con gli occhi a mandorla non li ferma proprio nessuno.

    Tra i segmenti più venduti – a differenza dell’India dove spopolano le city car stile Tata Nano – ci sono i Minivan, che continuano a registrare cifre positive a due cifre. Se il ritmo resta lo stesso, la Cina potrebbe sforare la soglia dei 17 milioni di veicoli entro il 2010. Davvero il caso di dire “cifre da capogiro”.

    Secondo alcuni questo ritmo sarà mantenuto ancora per due anni, in modo da dare all’economia il tempo per stabilizzarsi.