Mercato auto, per ANFIA calo vendite del 24%

Mercato auto, per ANFIA calo vendite del 24%

ANFIA ha comunicato i dati degli ordinativi del settore auto: un caduta vertiginosa verso il basso con una percentuale negativa del 24%

da in Immatricolazioni Auto, Incentivi Auto, Mercato Auto, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    ANFIA

    ANFIA denuncia un calo record nella raccolta degli ordinativi dell’auto. L’associazione nazionale della filiera dell’industria automobilistica afferma che il 2010 chiuderà con un segno negativo, ben più marcato rispetto allo scorso anno. I dati di vendita, infatti, si dovrebbero assestare intorno ad 1,9 milioni di unità vendute, mentre la media degli ultimi dieci anni aveva fatto segnare la bellezza di 2,25 milioni di unità all’anno. I dati sono stati resi noti durante la riunione annuale dell’associazione, per bocca del suo presidente, Eugenio Razelli.

    La contrazione del mercato dell’auto, ha continuato il presidente ANFIA, è stato chiara, nei primi otto mesi del 2010. La contrazione nelle vendite segna un -2,5%, rispetto allo stesso periodo del 2009, ma ciò che preoccupa maggiormente è il decrescere vertiginoso degli ordinativi, che sfiora addirittura il 24%.

    E non è finita qui, in quanto il trend negativo proseguirà fino alla fine dell’anno, perché è stato innescato con l’esaurimento del portafoglio degli ordini che si era accumulato negli ultimi mesi dell’anno 2009, per effetto degli incentivi. Se si porta ad esempio il dato fin dal mese di aprile, si nota che le flessioni riportano due cifre negative, di cui la vetta si è toccata ad agosto, con una flessione del 19,3%.

    Stando così le cose, sempre secondo ANFIA, la fine del tunnel non si vede affatto e segnali di miglioramento non se ne intuiscono, da parte dei consumatori. La fiducia del cliente, infatti, è il solo elemento che potrebbe fare risalire la domanda.

    300

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Immatricolazioni AutoIncentivi AutoMercato AutoMondo auto Ultimo aggiornamento: Domenica 05/07/2015 10:20
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI