Mercato Auto settembre 2013: 40 mesi consecutivi di crisi

Mercato Auto settembre 2013: 40 mesi consecutivi di crisi

Quarantesimo mese di fila col segno "meno" per il comparto auto

da in Auto nuove, Mercato Auto
Ultimo aggiornamento:

    mercato_auto_40esimo_mese_di_crollo_24367

    Continua la crisi del comparto auto. Per il 40esimo mese di fila il trend delle vendite è in calo rispetto all’anno precedente. Il mese di Settembre si è concluso con 106.363 immatricolazioni, alias il 2,9% in meno in relazione ai dati diffusi un anno fa. Da Gennaio ad oggi il mercato ha fatto registrare un’ulteriore contrazione dell’8,4%. Pesa come sempre l’avversa congiuntura economica, che si traduce in un’imperante fase recessiva. Decisamente esplicita l’analisi di Massimiliano Nordio, presidente dell’associazione delle case automobilistiche estere, che teme che “una nuova fase di instabilità politica possa aggravare ulteriormente il quadro”. A ciò si aggiunga il vituperato aumento dell’IVA al 22%, altro fattore in grado di scoraggiare i consumi.

    concessionario auto

    Chi sale e chi scende
    Entriamo nel merito dei dati riguardanti il mese appena concluso, su una base di comparazione tra Settembre 2012 e 2103. Emerge chiaramente l’affermazione del gruppo Renault (+48,87%), grazie alla crescita di Renault e Dacia. In positivo anche il gruppo Toyota (Toyota e Lexus), forte di un aumento del 10,50%. Sostanzialmente invariati, con variazioni inferiori al punto percentuale, i dati del gruppo Hyundai (Hyundai, Ford e Kia) e del gruppo Daimler (Mercedes e Daimler). In calo, invece, il gruppo Fiat e il gruppo Volkswagen, che mantengono comunque la supremazia in termine di quote di mercato. La casa del Lingotto ha chiuso Settembre con 29.253 (-11,69%), mentre il colosso teutonico con 13.544 (-9,56%)
    Analisi dei brand
    Tra i singoli marchi che hanno sforato il migliaio di immatricolazioni, svetta l’exploit della Dacia (+63,43%) e della “sorella” Renault (+42,21%). Incoraggianti stime anche per Mini (+27,85%), Chevrolet (+24,32%) e Toyota (+9,72). In calo alcuni tra i brand che hanno fatto la storia del comparto: Lancia/Chrysler (-20,61%), Volkswagen (-14,31%), Alfa Romeo (-15,08%), Opel (-14,73%), Hyundai (-10,45%), Fiat (-9,77%) e Nissan (-6,46%).
    Mercato dell’usato
    Piuttosto stabile il mercato dell’usato, sebbene in molti avessero ipotizzato un netto aumento del contraltare del “nuovo”. A Settembre, i trasferimenti di proprietà, al lordo delle minivolture, hanno evidenziato una crescita del 6,5% stimato a quota 329.466 unità. Sommando questi dati a quelli raccolti da Gennaio ad oggi, emerge che il trend rispetto all’anno passato sia pressoché invariato.

    L’aumento, infatti, non va oltre l’1%.

    477

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto nuoveMercato Auto
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI