NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Mercato dell’auto: interscambio da un Continente ad un altro

Mercato dell’auto: interscambio da un Continente ad un altro

Secondo i programmi di General Motors entro il 2011 le auto che dovrebbero sbarcare in Cina saranno 17 mila circa, un numero esiguo ancora ma che potrebbe triplicarsi abbondantemente nel 2014 e con questo criterio dovrebbe aumentare sempre di più di anno in anno

da in General Motors nuove, Mercato Auto, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    bandiera USA

    General Motors è quanto mai impegnata ad esportare auto verso la Cina e che la Grande Tigre piaccia agli americani non sorprende di certo e non è certo per spirito di avventura, ma a seguito del convincimento che il bacino di utenza che si schiude nel Paese della Grande Muraglia è davvero enorme ed in parte inesplorato.

    Secondo i programmi di General Motors entro il 2011 le auto che dovrebbero sbarcare in Cina saranno 17 mila circa, un numero esiguo ancora ma che potrebbe triplicarsi abbondantemente nel 2014 e con questo criterio dovrebbe aumentare sempre di più di anno in anno.

    La possibilità che una vera e propria migrazione di auto si diriga dall’America alla Cina apre altri scenari volti alla considerazione che per ridurre sempre di più i costi di produzione si prevedano sempre più stabilimenti produttivi di auto proprio in Cina e, dunque, stando così le cose i benefici per gli americani non sarebbero tanto efficaci al punto che tensioni si stanno verificando in seno proprio alla General Motors.

    Ma l’aumento del numero di auto dall’America verso l’Asia apre scenari sempre nuovi si pensi all’interscambio di vetture provenienti dalla Corea in direzione USA , tant’è che dagli attuali 36.000 veicoli all’anno si dovrebbe passare ad oltre 150 mila entro il 2014 .

    E, dunque, in un mondo che con la globalizzazione è profondamente mutato c’è chi si azzarda a pensare a quale marchio americano potrebbe trovare più sbocco in un mercato particolare come è quello cinese; c’è chi pensa al marchio Buick che in effetti sta vivendo uno strano destino, visto che si pensa di alienarlo, ma forse per l’antica Casa americana potrebbe esserci una nuova primavera e la Cina pare annunciare una nuova era per Buick, partendo dal presupposto che le istanze degli abitanti dell’immenso Continente asiatico potrebbero essere soddisfatte proprio dalla Buick; staremo a vedere!

    351

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN General Motors nuoveMercato AutoMondo auto
    PIÙ POPOLARI