Mercato dell’auto: si torna a “correre”

Anche gli ordini vanno su con un più 9% che significa 180 mila unità ovvero sommando ordini e vendite si giunge a 1

da , il

    mercato auto

    Sembra di essere tornati ai vecchi tempi guardando i dati delle vendite di auto dei mesi appena trascorsi.

    Ci sono voluti infatti ben 17 mesi per assistere ad un incremento di vendite nel mercato italiano, si guardi infatti il mese di giugno per scoprire che si sono sfiorate le 210 mila unità di auto vendute con una crescita del 12,4% rispetto a giugno 2008 .

    Anche gli ordini vanno su con un più 9% che significa 180 mila unità ovvero sommando ordini e vendite si giunge a 1.215.000 auto con un 4,6% in più rispetto ai primi sei mesi del 2008 .Sembra così lontano un secolo il pur vicino mese di marzo quando si assistette ad un incremento delle vendite quantificate in un risicatissimo 0,2% .

    I motivi dell?incremento tutti da ascriversi agli incentivi statali che cominciano a fare effetto. A beneficiare di più della crescita le auto bi-fuel, benzina/metano, benzina/GPL che nel solo mese di giugno sono cresciute in fatto di immatricolazioni del 381% ed in questo Fiat ha fatto la parte del leone, con un 17,2% che significa un + 71.650 unità vendute.

    Bene è andata anche a Lancia e per quanto concerne l?estero si deve segnalare l?ottimo risultato ottenuto da Hyundai con un + 107,6% e Nissan con un 62,7%. Cresce anche Toyota con un + 47,9% e Peugeot con un 31,8% in più e Ford con un + 31,7% .

    Cresce anche l?ibrido, una crescita che è solo percentuale, con un + 88% che nei numeri direbbe poco ma che è pur sempre significativa; si pensi che sono state immatricolate 511 vetture contro le 272 dello stesso periodo ma riferito al periodo 2008 . Diminuisce invece la penetrazione dell?auto diesel nel mercato del 7,7% . Vediamo tutto ciò nel dettaglio di cui alla foto tratta da:Automobilismo