Mercedes 770: l’auto di Hitler venduta all’asta

Mercedes 770: l’auto di Hitler venduta all’asta

Venduta all'asta la Mercedes 770 che appartenne ad Adolf Hitler, per un prezzo vicino ai 10 milioni di euro

da in Auto d'epoca, Auto di lusso, Curiosità Auto
Ultimo aggiornamento:

    Una Mercedes 770 è stata venduta all’asta. Cosa c’è di strano? Prima di tutto il prezzo, impressionante; seconda cosa il fu proprietario, ancora più spaventoso.

    La vettura d’epoca è stata acquistata da Michael Fröhlich, rivenditore di cimeli a quattro ruote. Il prezzo, secondo le voci circolanti si aggirerebbe vicino ai 10 milioni di euro.

    Il proprietario di questo bolide d’altri tempi fu niente meno che Aldolf Hitler, che, come si può vedere nelle foto, lo sfoggiava nelle occasioni ufficiali. Un’auto del regime, quindi, potente e sofisticata per quei tempi. La vettura è in esposizione a Bielefeld, piccola cittadina tedesca.

    La storica Mercedes era passata poi nelle mani di un collezionista russo miliardario, che solo di recente ha deciso di disfarsene.
    La Mercedes 770 fu presentata al Salone di Parigi nel 1930, in sostituzione della vecchia Typ 630 e della fantastica SSK. La casa puntò dritta al segmento delle lunghissime auto di lusso. L’auto, per l’epoca, era il massimo della tecnologia automobilistica, enorme nelle dimensioni e lussuosa come un salotto reale all’interno. Veniva chiamata Grosse Mercedes, ossia grande Mercedes, a causa delle sue dimensioni imponenti.

    Sotto il cofano oblungo si trovava un 8 cilindri da 7,7 litri e 200 cavalli nella versione sovralimentata contrassegnata con la lettera “K”. Tuttavia, a causa del suo peso pachidermico (2.700 chili!) non riusciva comunque a superare i 160 chilometri all’ora. Praticamente come una delle attuali city car. Chi ha il coraggio di chiedersi il consumo di carburante?

    266

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto d'epocaAuto di lussoCuriosità Auto
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI