Salone di Parigi 2016

Mercedes C300 Hybrid: prova su strada, scheda tecnica, prezzi e interni dell’ibrida di lusso [FOTO]

Mercedes C300 Hybrid: prova su strada, scheda tecnica, prezzi e interni dell’ibrida di lusso [FOTO]
da in Auto di lusso, Auto Ibride, Auto nuove, Mercedes, Mercedes Classe C, Prove auto su strada
Ultimo aggiornamento: Venerdì 18/12/2015 11:45

    La Mercedes-Benz Classe C ibrida, oggetto di questa prova su strada, fornisce una risposta efficace ad alcune domande la cui importanza aumenta sempre di più col passare del tempo: come diminuire consumi ed emissioni senza rinunciare a prestazioni di alto livello? Come abbassare l’impatto ambientale dell’automobile evitando pesanti limitazioni nel suo utilizzo? Come unire tutto questo in un’auto di prestigio che sia anche un valido strumento di lavoro? Sappiamo tutti che la tradizionale alimentazione a benzina o gasolio ha un impatto pesante nell’inquinamento atmosferico; non ci sfugge nemmeno il particolare che fra qualche decennio le riserve petrolifere del pianeta si esauriranno e neanche il metano è infinito (senza dimenticare che è necessario per impieghi più critici come il riscaldamento degli edifici, la cucina e la generazione di energia elettrica nelle centrali di quei paesi, come il nostro, che hanno scioccamente rinunciato all’energia nucleare). Inoltre noi che amiamo l’automobile e non ci lasciamo incantare dalla demagogica propaganda ambientalista sappiamo che la cosiddetta propulsione ad emissioni zero, cioè vetture ad alimentazione totalmente elettrica tramite energia accumulata in batterie o convertita attraverso l’idrogeno, soffre ancora di grandi limitazioni tecniche che la rendono attualmente impossibile da usare su larga scala. Ci vorranno ancora molti anni di ricerche, soprattutto nella capacità delle batterie e nei relativi tempi di ricarica. Di conseguenza, l’unico modo ragionevole per incidere oggi sull’inquinamento legato all’autotrazione è l’automobile ibrida: uno o più motori elettrici usati accanto ad un tradizionale propulsore a benzina o diesel.

    mercedes c 300 h design posteriore

    Mercedes-Benz da qualche anno ha cominciato ad investire in modo consistente su questa tecnologia e oggi la sua gamma ha in listino 11 modelli ibridi a cui se ne aggiungeranno altri 10 entro il 2017. Si tratta di un’offerta che attualmente trova pochi riscontri nel settore dei marchi premium. Andiamo quindi a vedere da vicino la Mercedes C 300 h, provata durante un viaggio verso Stoccarda, un’iniziativa che la casa della stella ha battezzato con gli hashtag #ChristmasTestDrive e #IoSonoIbrida.

    mercedes c 300 h design frontale

    L’aspetto “conservatore” delle berline Mercedes di una volta ha lasciato il passo, nei modelli attuali, ad un’immagine sempre più sportiva. Anche l’ultima generazione della Classe C segue questo filone. Le linee marcate che interrompono il percorso della carrozzeria fanno correre l’occhio in avanti, molto velocemente, evocando un’idea molto dinamica. Il frontale aggressivo, le appendici aerodinamiche cromate, le grandi prese d’aria, lo spoiler posteriore, i doppi terminali di scarico: tutto suggerisce potenza e velocità. Allo stesso tempo, il profilo e la coda (sia nella berlina che nella versione station wagon) non rinunciano a quell’eleganza tipica delle perfette vetture di rappresentanza.

    05 Mercedes C 300 h dimensioni

    L’attuale Classe C è più leggera di 100 Kg rispetto alla serie precedente, in virtù del largo impiego di alluminio per la costruzione della struttura. Addirittura si è passati in una generazione dall’impiegare meno del 10% a quasi il 50%. Tutto a vantaggio di prestazioni e consumi. Allo stesso tempo la C è diventata più grande. Il passo si è allungato di 80 millimetri, la lunghezza complessiva di 95, la larghezza di 40. Si sta ancora più comodi dentro. Nel dettaglio, queste sono le dimensioni (tra parentesi il valore della station wagon, quando è diverso): lunghezza totale 4.793 mm (4.808), passo 2.840 mm, altezza 1.847 mm, larghezza 1.810 mm; angolo d’attacco 13,5°, angolo di uscita 14,2° (14°), altezza da terra 92 mm, angolo di rampa 8,9°.

    mercedes c 300 h bagagliaio spazio

    Il bagagliaio è ampio e dalla forma regolare, consente di caricare un buon numero di bagagli. Sulla berlina il volume di carico è di 480 litri, mentre sulla station wagon va da 490 a 1.510 litri. La massa è di 1.595 Kg (1.660 la station).

    31 Mercedes C 300 h interni

    L’abitacolo della Classe C offre tutto il lusso che ti attenderesti da una Mercedes. Partiamo dalla silenziosità, dove gli ingegneri hanno compiuto molti sforzi per mantenerla elevata e contenere al minimo le vibrazioni, intervenendo anche sul ventilatore e gli alzacristalli. Effettivamente si viaggia molto ben isolati. I materiali dei rivestimenti sono di qualità molto elevata, come la pelle ecologica Artico e il tessuto Norwich per la seduta. Insomma, nell’abitacolo si vede la maestria artigianale italiana, perché il design degli interni della Classe C è stato progettato dall’Advanced Design Center di Como. Le funzionalità sono infinite, infatti è consigliabile prendersi un po’ di tempo per leggere con cura il manuale d’uso. Tra le più utili, ricordiamo il park assist e la telecamera a 360 gradi, che rende praticabile entrare ed uscire dal parcheggio anche in situazioni che con un’auto “cieca” sarebbero impossibili.

    Tra le funzioni più importanti troviamo il Dynamic Select per regolare in 5 modalità tutti i parametri che influiscono sulla dinamica di marcia, quindi motore, sterzo, cambio e sospensioni. Poi una finezza che incide su un particolare molto delicato: l’aria che respirano i passeggeri. Quando si entra in galleria si viene di solito investiti da una concentrazione elevatissima di sostanze tossiche, perchè i gas di scarico non possono disperdersi come all’aperto. Di conseguenza è indispensabile chiudere l’afflusso di aria esterna attivando il ricircolo. La Mercedes Classe C lo fa per voi. Sfruttando il sistema di navigazione e la localizzazione Gps, l’auto sa quando state per entrare in una galleria, allora attiva automaticamente il ricircolo e lo disattiva una volta usciti. Per quanto riguarda l’infotainment, troviamo il sistema Comand online con display tablet da 960 x 540 pixel e l’interfaccia a tocco attraverso il consueto touchpad sulla console centrale, accanto alla manopola. Ha anche una funzione integrata di hotspot Wlan e comando vocale. Il sistema audio di ottimo livello può essere a richiesta della Burmester.

    Mercedes C 300 h motore

    E veniamo a ciò che caratterizza questa prova, cioè la propulsione ibrida. Intanto va precisato che la Mercedes C 300 h BlueTec ha un motore termico turbodiesel. E’ un potente quattro cilindri 2.2 da 204 cavalli. Ad esso si aggiunge il motore elettrico da 27 cavalli, per una potenza complessiva quindi di 231 cavalli. La coppia massima è di 500 Newton metri, disponibile tra 1.600 e 1.800 giri. Il cambio automatico è il 7G-Tronic Plus a sette rapporti; non esiste leva, un comando al volante seleziona la marcia in avanti (drive), la retro o il park, cioè folle con freno a mano elettrico attivato automaticamente. Quando si vuole cambiare manualmente ci sono i soliti paddles al volante.

    La batteria che alimenta il motore elettrico si trova nella coda, a fianco del serbatoio del gasolio. Accanto ad essa si trova anche la convenzionale batteria a 12 volt per gli altri sistemi dell’auto. Al fine di ottenere la più efficente rigenerazione di energia, l’impianto frenante e la pompa di depressione sono sviluppati appositamente per il modello ibrido. Inoltre un compressore frigorifero elettrico consente il funzionamento della climatizzazione anche quando il motore a combustione è spento.

    Come funziona questa Mercedes ibrida? La partenza avviene in modalità elettrica, silenziosa. Fino a 35 Km/h è possibile procedere col solo motore elettrico, quindi è l’ideale in città e nel traffico intenso: in queste condizioni si sfruttano i maggiori vantaggi in termini di consumi ed emissioni. Nella marcia normale, quando (sotto i 160 Km/h) si toglie il piede dall’acceleratore oppure si viaggia in leggera discesa, il motore diesel viene spento. E’ la funzione “Sailing“; ci pensa il motore elettrico a creare il freno motore per rallentare la vettura, mentre ricarica la batteria. Nella fase di rigenerazione l’energia cinetica viene recuperata e convertita in elettricità sia durante il rilascio dell’acceleratore che durante le frenate. Abbiamo infine l’effetto boost: i due motori funzionano contemporaneamente. Questo significa avere una coppia elevatissima in fase di sorpasso, proprio grazie al motore elettrico.

    Consumi: la casa dichiara per la C 300 h un consumo medio nel ciclo combinato Nedc (i test predisposti dall’Unione europea) di 3,6 litri per 100 Km, equivalenti ad una percorrenza di 27,7 Km con un litro di gasolio, oltre ad emissioni di CO2 di 94 grammi al Km. Dati senz’altro di grande interesse, considerando le prestazioni elevate: accelerazione 0-100 in 6″4 e 244 Km/h di velocità massima.

    mercedes c 300 h design profilo

    Come va la Mercedes Classe C ibrida? Come la volete voi. Vi piace la guida rilassata, per godervi un viaggio senza stress? Le sospensioni idropneumatiche (optional) e la grande insonorizzazione interna vi isolano dalla maggior parte dei fastidi del mondo esterno, l’eccellenza dell’abitacolo vi fa dimenticare che prima o poi si dovrà anche scendere. Questo mentre viaggiate senza un sussulto e consumando un’inezia, grazie al supporto del motore elettrico. Le manovre sono molto facili grazie alla telecamera a 360 gradi, inoltre le sospensioni idropneumatiche consentono di variare l’assetto di molto, quindi anche su dossi perversi e rampe allucinanti non si soffre. Oppure avete voglia di andare forte e divertirvi alla guida? Avete 231 cavalli e una spinta superiore regalata dalla coppia del motore elettrico. Le sospensioni non hanno mai una sbavatura, la macchina è molto reattiva. Lo sterzo è leggero e di una precisione assoluta. La Mercedes C 300 h va che è un piacere. Cosa volete di più?

    mercedes c 300 h prestazioni

    La Mercedes C 300 h è disponibile in ben sette allestimenti. In ordine di prezzo partiamo da Executive a 49.009 euro (prezzo di listino con Iva e messa su strada); troviamo poi Business (solo partite Iva) a 49.699, Sport a 50.483, Sport Plus a 50.983, Exclusive a 52.637, Premium a 55.077, e Premium Plus a 55.577 euro. Tra gli innumerevoli equipaggiamenti di serie per tutte le versioni, segnaliamo per la sicurezza il Collision Prevention Assist Plus che avvisa otticamente o acusticamente se la distanza di sicurezza è troppo ridotta o se il veicolo che ci precede è fermo, frenando parzialmente in modo automatico se c’è un rischio d’impatto. Troviamo inoltre l’Attention Assist Plus, il quale valuta il livello di attenzione del conducente e lo avvisa. C’è anche il cofano motore attivo, per ridurre i danni ai pedoni in caso d’impatto. Per quanto riguarda la dinamica di guida, lo sterzo è diretto con servoassistenza in funzione della velocità.

    2108

    Salone di Parigi 2016

    ARTICOLI CORRELATI