NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Mercedes Classe B Electric Drive, esordio al Salone di Parigi

Mercedes Classe B Electric Drive, esordio al Salone di Parigi
da in Anteprima auto, Anticipazioni Auto, Auto 2014, Auto Elettriche, Mercedes, Mercedes Classe B, Monovolume, Salone di Parigi 2016
Ultimo aggiornamento:

    Mercedes Classe B Electric Drive, elettrica

    Mercedes non poteva lasciar la scena tutta alla Bmw Active Tourer Concept a Parigi, così ecco l’annuncio della presentazione in anteprima mondiale della Mercedes Classe B Electric Drive. Con la monovolume premium la casa della stella porta all’esordio una nuova denominazione che accompagnerà i futuri modelli del marchio con propulsione elettrica. Come avviene per i termini BlueEfficiency e BlueTec, adesso è la volta di Electric Drive. Sarà una famiglia di modelli eterogenei per segmento, che non coinvolgerà solo i prodotti strettamente a marchio Mercedes, ma anche la divisione sportiva Amg e la Smart.
    Insieme alla Mercedes Classe B Electric Drive, infatti, al Salone dell’auto di Parigi 2012 ci saranno due ulteriori proposte elettriche della famiglia ED: la supersportiva Mercedes SLS Amg coupé ED e la Smart Brabus ED.

    La commercializzazione della Classe B elettrica è già stata fissata: la troveremo nei concessionari nel 2014, con promesse tutte da verificare. Assicura un’autonomia di 200 chilometri con una carica, che si potranno effettuare attraverso la normale presa elettrica del garage oppure da stazioni ad alto voltaggio (400 volt). Non sono stati comunicati ancora i tempi per le operazioni di ricarica, mentre si conosce la tecnologia impiegata per le batterie, che sono agli ioni di litio.

    Il posizionamento del pacco batterie è stato pensato per non sacrificare lo spazio interno, così l’Energy Space – il compartimento dove sono alloggiate le batterie – si trova davanti alle ruote posteriori, al di sotto del pavimento. Posizione privilegiata, interna al passo, per abbassare il baricentro e non sbilanciare la dinamica di marcia. Offrirà una potenza di 100 kw, qualcosa che convertiremmo in 136 cavalli ma che non spiega tutte le potenzialità della Classe B elettrica. Più interessante guardare alla coppia massima espressa dal motore elettrico, che raggiunge i 310 Nm. Esiste un modello a listino con caratteristiche simili? I numeri sì, sono uguali a quelli della Mercedes Classe B 200 Cdi diesel, che sfoggia esattamente 136 cavalli e 300 Nm di coppia. Ma la differenza dell’elettrico è tutta nell’erogazione, con i 310 Nm della Electric Drive disponibili a zero giri.

    Cosa significa? Che il valore di coppia di un motore elettrico è massimo alle andature più basse, per poi decrescere all’aumentare di quelli che in un motore tradizionale sarebbero i giri motore.

    Mercedes Classe B Electric Drive, lo stile non ne risente
    Solitamente siamo abituati ad auto elettriche che esprimono già dal design la loro diversità. Perché sono diverse le esigenze. La calandra che sulle auto tradizionali lascia passare aria per raffreddare gli organi meccanici è superflua su un’auto elettrica. Anzi, penalizzante in termini aerodinamici.

    Mercedes ha voluto mantenere i canoni stilistici della Classe B, con alcuni dettagli che indicano l’alimentazione alternativa della Electric Drive. Dall’unica foto finora lanciata da Stoccarda, oltre al blu shocking della carrozzeria, sono i cerchi in lega bianchi a tradire la natura particolare della monovolume, con fasci luminosi sulle razze, mentre gli specchietti bianchi - stessa colorazione delle due “lame” sulla calandra - sono l’unica concessione stilistica diversa dal consueto abito.

    600

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAnticipazioni AutoAuto 2014Auto ElettricheMercedesMercedes Classe BMonovolumeSalone di Parigi 2016
    PIÙ POPOLARI