Mercedes fa la corte a Fiat e allo stabilimento di Cassino

Mercedes fa la corte a Fiat e allo stabilimento di Cassino
da in Fiat, Fiat Bravo, Mercedes, Mondo auto, Salone di Francoforte 2015, Volkswagen
Ultimo aggiornamento:

    Baffi alla Bismark, sguardo acuto e furbo quello di Dieter Zetsche, il numero uno di Mercedes che strizza l’occhio complice al patron di Fiat, o meglio, all’amministratore delegato della Casa Torinese, Sergio Marchionne, col chiaro intento di coinvolgerlo in una cordata comune.

    Un accordo che preveda la realizzazione della nuova Smart e, perché no, della nuova Classe A Mercedes, come si ventilava già, due anni fa, al Salone dell’Auto di Francoforte. E così, dopo il forse vedremo, faremo, considereremo, ecco la seconda fase, quella che dalle parole dovrebbe passare ai fatti e questi fatti potrebbero già materializzarsi nello stabilimento Fiat di Cassino oggi adibito, quasi esclusivamente, per la fabbricazione della Bravo e, dall’anno prossimo, forse, per la Delta.
    Il motivo che avrebbe indotto Mercedes ad una corte discreta alla Fiat, sarebbe successivo a qualche approccio, respinto, che voleva la Casa di Stoccarda “provarci” con Volkswagen; motivo, dimezzare i costi e per farlo, perché andare in Asia o in Nordamerica, meglio restare pur sempre in Europa e se qui si deve restare, perché non unirsi con la Fiat che da un paio di anni in qua, ha stravolto la logica costruttiva e la qualità delle proprie vetture, in meglio e così, chissà, dopo gli sguardi appassionati, vuoi vedere che ci scappa anche….. l’amplesso?

    303

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FiatFiat BravoMercedesMondo autoSalone di Francoforte 2015Volkswagen

    Salone di Ginevra 2017

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI