Motor Show Bologna 2016

Mercedes SL 2016: prezzo e caratteristiche. AMG da 585 o 630 cavalli [FOTO]

Mercedes SL 2016: prezzo e caratteristiche. AMG da 585 o 630 cavalli [FOTO]
da in Auto 2016, Auto nuove, Cabrio e spider, Mercedes, Mercedes SL
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 09/03/2016 16:42

    Mercedes Benz SL 500. Brillantblau mit AMG Line

    Prova a somigliare alla AMG GT, Mercedes SL 2016. Per farlo ha ricorso ad un facelift presentato al Salone di Los Angeles 2015, accanto all’altra novità di fine anno, il Mercedes GLS. La due posti con tetto in metallo non si limita a rivedere il design, il restyling apporta anche novità sul fronte dell’elettronica, arricchendo di numerosi dispositivi di sicurezza il bagaglio tecnologico, nonché introducendo l’Active Body Control, con sistema di contrasto del rollio in curva, una chicca vista per la prima volta su Mercedes Classe S Coupé.

    La calandra adesso appare rovesciata rispetto alla R231 lanciata sul mercato nel 2011, nonché dai tratti molto più docili e smussati. La finitura diamond grille riprende il trattamento lanciato con Classe A e proposto su svariati modelli Mercedes, mentre il singolo profilo a supporto del logo resta grossomodo invariato. Altro cambiamento sensibile nella forma del paraurti, più sportivo e, nuovamente, dalle linee morbide per disegnare le aperture più esterne, collegate idealmente tra loro da un elemento centrale dietro la targa, che crea una piccola fessura poco sotto la calandra. Sul versante motoristico va segnala una maggior potenza per Mercedes SL 400, il cui V6 3 litri arriva a 367 cavalli (+35) e 500 Nm (+20). La SL 400, così come SL 500, ha di serie il nuovo cambio automatico 9G-Tronic, mentre per le due Amg è previsto lo Speedshift MCT 7, abbinato a un differenziale meccanico autobloccante. Se pensate sia finita qui vi sbagliate, perché Mercedes SL 2016 adotta nuovi gruppi ottici, fortemente ispirati a Mercedes AMG GT. Si fanno più rettangolari nel loro sviluppo e fortemente stondati negli angoli, per di più appaiono più piccoli di quanto non si sia visto finora sulla roadster. Modificata la grafica interna dell’elemento a led sopra i proiettori principali, che raddoppiano e suggeriscono la tecnologia full led accompagnata dalla funzione Adaptive High Beam Assist, per un fascio di luce sempre di massima potenza, senza accecare altri veicoli. Al posteriore i fari adottano una grafica modificata e lenti interamente rosse. Restando sui fari, quelli anteriori presentano la fibra ottica capace di svolgere funzioni di luce a led diurna, chiara, e diverse colorazioni, ad esempio quella blu quando di aprono le portiere dell’auto. Altre due novità interessano il restyling 2016 di Mercedes SL, ovvero, la possibilità di aprire la capote in marcia, fino a 40 km/h, e la presenza di un divisore automatico tra quest’ultima e il vano bagagli, una volta ripiegata.

    Messi da parte i particolari stilistici e funzionali, va posto l’accento sulle peculiarità elettroniche introdotte. Partiamo dal Dynamic Select, cinque modalità di guida che intervengono sulla taratura di sterzo, cambio, sospensioni, acceleratore e motore, offrendo programmi come l’Eco (sostituito dal Race sulle SL Amg), il Comfort, Sport, Sport+ e Individual, per una selezione di ciascun singolo parametro autonomamente. L’assetto beneficia dell’Active Body Control con Curve System, in grado di inclinare il corpo vettura fino a 2,65 gradi internamente alla curva e contrastare, così, il rollio. Novità anche per l’infotainment, che nelle modalità più sportive propone sul display da 7 pollici al centro della plancia i valori di potenza, coppia e accelerazione sui due assi in tempo reale. Se questa è l’elettronica per garantire prestazioni migliori, c’è poi quella votata alla sicurezza, che prevede la presenza di serie dell’Active Brake Assist, sistema di frenata automatica d’emergenza che si può “completare” con il pacchetto Driving Assistance package Plus. Grazie a una telecamera stereoscopia vengono introdotti il Distronic con Steering Pilot, una sorta di cruise control adattivo con tanto di funzione di curvatura autonoma, e l’Active Brake con Crosstraffic Assist, che segnala l’arrivo di un’altra auto mentre si fa manovra in retromarcia. Interessanti, poi, i due dispositivi che operano sui freni di un solo lato dell’auto, selettivamente, per riportarla sulla traiettoria qualora si riscontri il pericolo di collisione con un’altra auto presente nell’angolo cieco dello specchietto (Active Blind Spot) o si superi involontariamente la propria corsia (Active Lane Keeping). La carrellata di novità tecnologiche si completa con l’infotainment e i servizi Mercedes Connect me, operativi grazie a una sim e completati dal pacchetto Remote Online. Di serie, sarà possibile essere in contatto con una centrale dedicata e disponibile nel caso di recupero auto dopo un incidente, chiamata d’emergenza (automatica), telediagnostica, gestione della manutenzione del veicolo e dei guasti. Con il Remote Online, invece, l’auto si interfaccia a distanza con lo smartphone e altri dispositivi, ad esempio per ricevere itinerari di viaggio, essere tracciabile, controllare lo stato, aprire e chiudere le portiere.

    Benzina: Mercedes SL 400 367 cavalli 105.150 Euro Mercedes SL 500 455 cavalli 123.430 Euro Mercedes SL 63 AMG 585 cavalli 167.680 Euro Mercedes SL 65 AMG 630 cavalli 250.050 Euro

    870

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI