Metano: così potremo fare il pieno a casa

Metano: così potremo fare il pieno a casa

Presto, sull'esempio seguito da Francia e Germania e per l'Italia dall' Alto Adige, il pieno di gas metano si potrebbe anche effetturalo in casa, ciò significherebbe riaprmiare tempo alla ricerca delle colonnine

da in Curiosità Auto, Mondo auto, Prezzo benzina
Ultimo aggiornamento:

    Distrubuzione metano

    Se quanto sta accadendo già in Trentino Alto Adige dovesse prendere piede anche nel resto d’Italia, avremmo risolto di botto tutti i limiti rappresentati dalle auto bi-fuel benzina/metano che in un futuro prossimo potranno effettuare il piano di carburante in casa del loro proprietario.

    Non ci troveremmo di certo di fronte ad una pratica illegale se si dovessero attuare degli accorgimenti all’attuale normativa che finora limita l’impiego del gas domestico per usi diversi come potrebbe essere l’autotrazione.

    Attualmente in mancanza dei giusti correttivi non è possibile procedere nell’ottica di un rifornimento domestico dell’auto per due diverse regioni; la prima, la pressione del gas metano nei rubinetti di casa è troppo bassa, la seconda le accise sono diverse se il gas è utilizzato in casa rispetto a quello della colonnina di strada.

    Ma se ciò che sta accadendo in Alto Adige dovesse poter prendere piede nel resto del Paese, comedel resto già oggi accade in Francia e Germania, avremmo un’auto che fa il pieno in otto ore massimo, dunque il rifornimento avverrebbe di notte mentre dormiamo, al mattino l’ayuto sarebbe pronta a partire evitando la ricerca dei pochi impianti di gas metano esistenti in Italia.


    Tuttavia per rendere operativa la cosa bisognerà superare diversi ostacoli, non ultimo quello relativo al costo dell’impianto di distribuzione per uso domestico, tutt’altro che economico… vedremo!

    265

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Curiosità AutoMondo autoPrezzo benzina
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI