Michelin Challenge Bibendum 2011, auto elettriche protagoniste a Berlino

Si è svolto a Berlino durante la settimana scorsa il Michelin Challenge Bibendum 2011

da , il

    Michelin Challenge Bibendum 2011, auto elettriche protagoniste a Berlino

    L’undicesima edizione del Michelin Challenge Bibendum, si è svolta durante la scorsa settimana a Berlino presso il vecchio aeroporto di Tempelhof. Le tematiche trattate sono state quelle relative alla mobilità elettrica e al rispetto per l’ambiente. Presenti all’evento molte delle principali case automobilistiche del mondo. Soprattutto quelle che hanno messo al centro del loro progetto l’alimentazione elettrica delle vetture. Al Challenge Bibendum si è parlato di mobilità sostenibile e di come sarà l’auto del futuro.

    All’entrata del Tempelhof era in mostra una rassegna sui 125 anni dell’auto, dove era esposto anche il triciclo di Carl Benz del 1886, prima auto al mondo, insieme ad altri veicoli e accessori che hanno fatto la storia dell’automobile. Non solo auto però, anche componenti della vettura, come gli pneumatici Michelin, che nel corso dell’evento ha rinnovato il proprio impegno nei confronti dell’ambiente attraverso l’introduzione di nuove tecnologie per rendere più efficenti e sostenibili gli pneumatici. Michel Rollier, Managing General Partner del gruppo Michelin, Jean Dominique Senard e Didier Miraton, hanno illustrato gli obiettivi di Michelin nell’ambito della mobilità sostenibile.

    Le case automobilistiche e le aziende di accessori come Michelin si ritroveranno a dover fare i conti con il doppio della auto in circolazione tra circa trent’anni, che costringerà chi produce auto ad un impegno per l’ambiente. Michelin dirige da tempo i propri sforzi nel settore Ricerca & Sviluppo, una scelta questa che permette all’azienda di disporre di un’esperienza unica nel settore delle materie prime. Sono 500 milioni di euro quelli investiti ogni anno dal settore Ricerca & Sviluppo, che hanno permesso al gruppo di studiare e realizzare soluzioni innovative, come è stato per lo pneumatico autoriparante o dei dispositivi In-wheel Motors. La sfida di Michelin consiste nel progettare pneumatici che permettano di ridurre il consumo di carburante, garantendo le migliori prestazioni per quanto riguarda sicurezza e durata.