NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Michelin: tre parametri per l’evoluzione degli pneumatici

Michelin: tre parametri per l’evoluzione degli pneumatici

Il costruttore francese di pneumatici Michelin ha spiegato quali sono i tre parametri da seguire per l'evoluzione futura delle gomme: durata, equilibrio e grading sono tre prestazioni che formano un tutto coerente

da in Accessori auto, Auto nuove, Michelin, Mondo auto, Pneumatici
Ultimo aggiornamento:

    michelin pilot sport 3

    Prosegue l’intensa campagna di comunicazione promossa da Michelin per cercare di migliorare quella che potremmo chiamare la “cultura dello pneumatico”. Dopo averci presentato tutti gli aspetti della produzione, del funzionamento e della manutenzione delle gomme nella miniserie video TV Pneu, l’azienda francese ha ora spiegato un trittico di parametri per l’evoluzione degli pneumatici. La strategia di innovazione Michelin si fonda così su un insieme di tre prestazioni inscindibili che formano un tutto coerente: durata, equilibrio e grading.

    «Quando le equipe del Centro di Tecnologia Michelin progettano uno pneumatico – spiega la casa costruttrice – seguono sempre la stessa linea direttrice. Gli pneumatici Michelin devono avere tre prestazioni diverse, ossia: contribuire a ridurre i consumi del veicolo, garantire il massimo livello di sicurezza e infine offrire la maggiore durata chilometrica possibile».

    Michelin Alpin A4
    Michelin ha investito circa 500 milioni di Euro in ricerca e sviluppo per realizzare questa sintesi.

    Il trittico di prestazioni così ottenuto non solo è in grado di soddisfare le esigenze dell’azienda, ma costituisce anche un mezzo per percepire alcuni dei cambiamenti che in futuro si verificheranno nell’industria automobilistica mondiale.

    MICHELIN ENERGY Saver
    «Oggi lo pneumatico si ritrova esposto a novità particolarmente importanti – prosegue Michelin in una nota – E’ vero per quanto riguarda il legislatore (europeo, ma non solo) che ha deciso di introdurre un dispositivo di informazioni su alcune caratteristiche degli pneumatici commercializzati nel mercato del ricambio; è anche vero per la parte della regolamentazione europea che emana norme restrittive per i costruttori automobilistici, al fine di ridurre le emissioni di CO2 dei loro veicoli; è vero infine per gli enti indipendenti che fanno ricerche e studi su automobilisti di vari paesi».

    381

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Accessori autoAuto nuoveMichelinMondo autoPneumatici
    PIÙ POPOLARI